/media/post/u74sdrr/Volterra.jpg

Volterra, piccola e preziosa

La cittadina toscana rimane un pò fuori dalla consueta rotta turistica, ma è uno scrigno di arte da scoprire. Ecco cosa vedere nella splendida Volterra

Di destinazioni degne di un week end la Toscana è piena e non stupisce quindi che oltre le consuete mete di grande attrazione turistica, ve ne siano un pò ovunque altre atrettanto degne di attenzione. È il caso di Volterra, piccola cittadina in provincia di Pisa, dal grande patrimonio artistico e dalla storia millenaria. Si perché Volterrra subisce un pò la sua posizione decentrata rispetto alle consuete rotte turistiche che privilegiano cittadine come San Gimignano, Siena, Lucca, eppure Volterra ha un fascino molto particolare e un atmosfera misteriosa, sarà per la sua storia di antica città stato dell'antica Etruria e il suo centro storico che richiama ad ogni angolo queste antiche origini.

Famosa inoltre per la lavorazione dell'alabastro Volterra stupisce chiunque scelga di passare qui un week end perché tra acropoli etrusca e antico teatro romano qui il salto nel passato è assicurato.

La sua origine etrusca predomina già dalle antiche mura che la cingono e che conservano elementi davvero unici come La Porta dell'Arco e Porta Diana. La sua Acropoli custodisce resti di templi, cisterne e ipogei, un antico Teatro Romano, il Duomo di origine medievale e palazzi come Palazzo dei Priori e la Fortezza Medicea.

Volterra, cosa vedere 

Volterra Palazzo dei Priori

Tra le cose da vedere a Volterra c'è certamente il Museo Etrusco Guarnacci, dove è conservata una collezione di reperti molto vasta che va dal periodo arcaico a quello ellenistico, uno dei pezzi forti di questa collezione, conosciuta in tutto il mondo, è una statuetta votiva di bronzo di origine etrusca conosciuta come l'Ombra della sera. Il volto del fanciullo è a dir poco enigmatico, un ghigno, quasi un sorriso, un ciuffo di capelli sulla fronte, la figura così allungata simile ad un extraterrestre, niente di tutto questo, questo bellissimo bronzetto votivo è un capolavoro della scultura etrusca di quasi 2300 anni fa.

Palazzo dei Priori, nell'omonima piazza, è tra i palazzi storici più importanti di Volterra e considertato il più antico palazzo comunale della Toscana. Fu Palazzo del potere fino all'arrivo dei Medici che conquistarono Volterra nel 1472. L'interno ricco di stemmi e medaglioni nobiliari conserva una Sala del Consiglio ancora oggi utilizzata dall'amministrazione comunale e per chi volesse godersi lo spettacolo di Volterra dall'alto è possibile salire i gradini della torre campanaria del Palazzo.

Volterra Duomo

Adiacente al Palazzo si trova la Cattedrale di Santa Maria Assunta, Duomo della città di Volterra, risalente al 1120 e rimaneggiata e ampliata nel corso dei secoli. Un mix di stili, romanico per la facciata e rinascimentale nel soffitto affrescato e decorato e per le varie cappelle, molte sono le opere d'arte conservate e tra queste il ciborio di Mino da Fiesole. Il Battistero si trova dalla parte opposta e risale al XIII secolo in marmo bianco e verde con base ottagonale.

Volterra forteza medicea

La Fortezza Medicea domina Volterra dalla sua posizione e fu scotruita nel 1474 due anni dopo la conquista dei Volterra da parte dei Medici di Firenze, l'edificio è composto da due parti la Vecchia Rocca e La Fortezza nuova. Oggi ospita una prigione non è visitalbile ma la si può ammisare dall'esterno.

Volterra Teatro Romano)

Appena fuori le mura di Volterra si trovano il Teatro Romano, tra i meglio conservati d'Italia e dietro di esso i resti delle antiche terme.

Volterra, la lavorazione dell'alabastro

Volterra alabastro

La lavorazione dell'alabastro è un fiore all'occhiello di Volterra e ha origini antichissime, già ai tempi degli etruschi si estraeva il materiale dalle cave circostanti. Oggi la lavorazione di questo prezioso materiale è tutelato dal un Consorzio perssa la cui sede è possibile acquistare raffinati oggetti lavorati a mano.

Volterra, eventi e tradizioni

Gli eventi più importanti che si tengono a Volterra sono essenzialmente due, il festival medievale Volterra A.D. 1398 che si tiene ad agosto durate il quale Volterra fa un balzo indietro nel tempo con vestiti e addobbi del medioevo e Volterragusto festival di prodotti locali che si tiene a marzo e a fine ottobre inizi novembre.