Val Jalbert in Quebec

Tra vecchie case fantasma

Una regione soprannominata "il regno" per il suo bellissimo e grande lago Saint Jean e per il fiume Saquenay di cui fa parte il bellissimo fiordo che con le sue alte scogliere a picco che, da sempre, esercita un incredibile fascino sui visitatori.

Raftinig, escursioni a piedi, in bici o in quad, esperienze uniche da vivere sulle slitte trainate dai cani oppure in canoa o meglio ancora a piedi con le racchette da neve. Una serie infinita di attivita tra le quali spiccano le più caratteristiche come lo sci di fondo e la pesca sul ghiaccio.

Il lago invece si presenta come un oasi di tranquillità, fattorie, villaggi affascinanti e calde spiagge sabbiose si affacciano su un lago che si estende per circa 1350 km quadrati.

In questo quadro naturalistico si staglia la città monoindustriale di Val Jalbert nata intorno ad un industria cartaria nel 1901 e che venne abbandonata nel 1927 a causa del crollo finanziario che investì il mondo e l'america in particolare.

Tutte le costruzioni più importanti sono state ricostruite fedelmente per far si che questo luogo diventi una meta imperdibile per ogni turista, cosi come le cascate di 70 metri che oltre allo spettacolo naturale che offrono, erano anche la fonte di energia primaria per l'industria cartaria sulla quale si fondava la vecchia cittadina.