Rapid City nel South Dakota

La porta d'accesso alle Black Hills

Il Dakota del Sud è uno stato federato degli Stati Uniti d'America che prende il nome dalla tribù dei nativi americani: i Lakota o meglio i Sioux.

È uno di sei stati della cosidetta "Frontiers Strip", una linea di confine continua che dal Dakota del Nord arriva fino in Texas attraversando tutti gli Stati Uniti in senso Nord-Sud.

Il fiume principale è il Missuri che attraversa lo stato dividendo il territorio in due parti: in una c'è abbondanza di colline basse e laghi glaciali mentre nell'altra canyon profondi.

Qui ci sono le Black Hills in cui spicca uno de monumenti americani piu importanti e significativi: il "Mt Rushmore national memorial" ricavato da un enorme blocco di pietra nella montagna. Nelle Black Hills si trova anche il "Bad Lands National Park" e il "Crazy Horse memorial" che una volta completato sarà la più grande scultura al mondo scolpita in una montagna.

Rapid City è situata nella parte centro occidentale dello stato, questa è conosciuta principalmente come "the gateway to the Black Hills" che ricorda come la città sia il punto ideale per cominciare a visitare le meravigliose Black Hills.

Le sue dimensioni sono discrete (circa 62.000 abitanti, la seconda dello stato). I primi insediamenti risalgono alla seconda metà dell'800 quando si riversarono nel territorio migliaia di cercatori d'oro che poi nel tempo hanno deciso di stanziarsi e di fondare Rapid City.