Napolimania

Una città dai mille contrasti e dai mille colori

Napoli è senza ombra di dubbio una città ricca di luoghi comuni e di storia. Fondata dai Greci, sviluppata dai Romani e occuparta in diverse fasi da tedeschi, francesi e spagnoli, Napoli è un crogiolo di cultura e arte.

È sorprendente scoprire come il centro cittadino ha una maggiore concentrazione di chiese, monasteri, conventi, edifici medievali e palazzi di qualunque altra città d'Italia, compresa Roma.

Anche se spesso è conosciuta per la fredda cronaca, in realtà questa città è, per ogni turista, visitatore e abitante stesso, una vera e propria iniezione di energia, grazie al clima, alle strade brullicanti e alla gente: generosa, galante, frizzante e con un accento assolutamente pittoresco.

Ma al di là dei luoghi comuni che vedono questa città come quella della pizza e del mandolino, della religione e del calcio financo del buon cibo, in realtà Napoli, è una vera e propria città d'arte con strati e strati di storia da scoprire, con un DNA cittadino pieno di "Borboni" e dominazioni straniere.

Il detto "vedi Napoli e poi muori" si dovrebbe cambiare in "vedi Napoli e rinasci" per il brullicare di bellezza artistica ma soprattutto umana.