I navigli di Milano

Il palcoscenico della movida milanese

La zona dei Navigli a Milano e un crogiolo di  locali e ritrovi dove riscoprire il fascino di una chiacchierata davanti a una pinta di birra. Ma questo posto ha una sua storia, anzi una sua magia pare, infatti, sia una calamita per artisti di ogni razza.

Nel 1457 Francesco Sforza affido la costruzione del naviglio della Martesana e in solo 35 anni, nel territorio milanese, furono costruiti ben 90 km di canali resi navigabili dalla presenza di 25 conche, un primato che nessun'altra città potrà mai avvicinare.

Con l'arrivo di Leonardo nel 1482 fu perfezionato il Martesana e si cominciò a pensare un sistema di canali che permettesse la navigazione fino alla Val Tellina.

I Navigli erano molto importanti per lo spostamento delle merci fino all'arrivo della auto, quando le loro acque cominciarono ad essere abbandonate, fino ad oggi, quando questa zona è diventata la più popolata e frequentata grazie ai numerosi locali che rimangono aperti fino alle prime luce dell'alba.