/media/post/u9ppvs3/ventotene.jpg

Ventotene: cosa fare e vedere e le spiagge più belle

L'Isola Pontina di Ventotene è la destinazione perfetta per gli amanti del relax e della bellezza discreta.

l'Isola di Ventotene fa parte dell'arcipelago delle Isole Pontine proprio di fronte alle coste laziali. Una destinazione perfetta per chi rifugge il clamore e la mandanità di una Ponza. Ventotene offre un mare cristallino e protetto e una lista ben folta di cose da vedere e da fare.

Ventotene: cosa fare e vedere 

(Ventotene: cosa fare e vedere e le spiagge più belle: il faro)

Nel corso dei secoli, il fascino di Ventotene è stato modellato nella sua roccia vulcanica dalle forze della natura e dalla volontà dell’uomo. 

Popolata fin dall’età del bronzo, era considerata un luogo di fuga già dai romani, che scavarono un profondo porto direttamente nelle pareti di tufo, al riparo dalla forza dei venti. E proprio Eolo, il dio dei venti, dà il nome alla Punta che è uno dei luoghi più belli dell’isola, dove ancora oggi sono visibili i resti di Villa Iulia, la residenza che l’imperatore Augusto costruì per l’esilio di sua figlia.

Fu nel tardo settecento che Re Ferdinando IV di Borbone fece costruire il caratteristico borgo dai vicoli stretti e dalle case colorate, in mezzo alle quali si apre la facciata della Chiesa di Santa Candida e spicca il monumentale Castello, oggi sede del Comune e del Museo Archeologico. La piazza che sorge ai suoi piedi è oggi il salotto della città, dove gli abitanti si danno appuntamento.

(Ventotene: cosa fare e vedere e le spiagge più belle: la spiaggia di Cala Nave)

La sabbia nera della spiaggia di Cala Nave rimane visibile attraverso l’acqua trasparente anche a distanza, e regala una vista magnifica sui tre scogli vulcanici. Se invece vi va di scarpinare un po’, vale la pena allungarsi fino alla Parata Grande, dove il tramonto accende la spiaggia scura di tinte meravigliose.

La posizione isolata ha scritto la storia di Ventotene: fu confino per intellettuali scomodi e politici, come Altiero Spinelli, che qui scrisse il Manifesto che gettò le basi dell’Unione Europea.

Gli amanti delle escursioni possono andare a caccia dei punti panoramici. a cominciare dal faro, o la Piana di Pascone e Paratella che porta al Promontorio di Pizzo di Mamma Bianca. 

Ventotene: cosa fare e vedere - immersioni nell'area protetta

Ventotene e Santo Stefano sono al centro dell’omonima Area Marina Protetta. La trasparenza delle acque è ideale per chi vuole vedere da vicino gli animali nei loro habitat e gli splendidi fondali.

Le grotte sommerse di Punta Pascone e il relitto di una nave affondata negli anni ’40 sono le mete preferite dai sub che arrivano da tutto il mondo durante l’estate. e per i più esperti e audaci, una missione affascinante: percorrere un tunnel rivestito da spugne e anemoni a 50 metri di profondità. Le immersioni sono organizzate dalle tante associazioni sull’isola.