/media/post/4t8rrbs/berlino-luoghi-insoliti.jpg

Da vedere a Berlino: luoghi insoliti

Un itinerario insolito per visitare Berlino

Deragliare dalle consuete rotte turistiche e volgere lo sguardo oltre i monumenti e le attrazioni più visitate può davvero permetterci di scoprire la vera anima dell'affascinante capitale tedesca. Vi consigliamo 5 luoghi insoliti, alternativi o semplicemente poco conosciuti. 5 modi diversi di sentirsi per un giorno berlinesi.

Cosa vedere a Berlino? Ecco 5 luoghi insoliti o poco conosciuti

Da vedere a Berlino: luoghi insoliti

Berlino offre senza dubbio una ampia varietà di scelta per chi intende conoscerne a fondo la personalità, la storia e le tradizioni. Spesso però si tende a soffermarsi sui monumenti più conosciuti, quelli suggeriti dalle guide più classiche.

Il giro turistico più classico di Berlino, infatti, si concentra generalmente intorno a tre soli quartieri: Mitte, Kreuzberg e Neukölln, ma l'aspetto della città cambia completamente se ci si sposta anche nelle zone meno conosciute, che meritano sicuramente di essere scoperte.

Per chi ha già visitato la capitale tedesca e ci torna per una seconda o una terza volta, la nostra lista di luoghi insoliti può rivelarsi utile e interessante, anche perché vi permetterà di vedere questa grande metropoli in continua evoluzione con un occhio decisamente diverso.

Museo della DDR - 5 luoghi insoliti da vedere a Berlino

Tra i luoghi insoliti da vedere a Berlino c'è certamente il Museo della DDR. È ancora fuori dai giri turistici tradizionalmente proposti dalla guide, sebbene stia crescendo molto, tanto da avere moltiplicato in pochi anni di vita il numero dei visitatori e da avere già visto un allargamento con la creazione di nuovi spazi espositivi.

Il museo rappresenta una risposta concreta a quel fenomeno molto diffuso in Germania dopo la caduta del muro, chiamato "Ostalgie", neologismo che fonde le parole Ost (est) e Nostalgie (nostalgia).

Entrare nel museo significa immergersi completamente nella vita della ex Germania dell'Est, della quale vengono ricostruiti minuziosamente vari aspetti: si può entrare in un tipico appartamento dell'epoca, arredato esattamente come allora con pezzi originali. La TV trasmette in salotto trasmissioni del periodo comunista e in cucina gli armadietti contengono i prodotti alimentari che si potevano trovare nei supermercati dell'apoca.

Ma c'è anche la ricostruzione di un'aula scolastica, di una prigione, dei locali dove la Stasi (la polizia di Stato) interrogava i prigionieri ecc.

Si tratta di un museo molto particolare, il cui motto è "La storia da toccare con mano". Proprio così: la storia in questo luogo si palpabile nel senso concreto del termine. Tutto può essere toccato e maneggiato senza nessun problema: dalle ricostruzioni degli ambienti con tutti gli oggetti che contengono ai pezzi da esposizione, si possno aprire armadi e cassetti, salire a bordo di un'automobile o maneggiare gli oggetti per la scuola, per il lavoro, per la vita militare ecc.

Tutti sono custoditi in teche con cassetti e sportelli rigorosamente apribili. Il museo si trova nel quartiere di Mitte (nella ex Berlino Est): Karl-Liebknecht-Str. 1 (di fronte al duomo di Berlino) Per saperne di più è a disposizione il sito www.ddr-museum.de

Berlino Sotterranea - 5 luoghi insoliti da vedere a Berlino

Un modo decisamente insolito per visitare Berlino è conoscerla...dal basso. Lo si può fare intraprendendo un curioso viaggio nei sotterranei della capitale tedesca, che nascondono veri e propri pezzi di storia.

Al museo si accede dalla fermata metropolitana di Gesundbrunnen, il cui "bunker B" (perfettamente conservato) rappresenta un punto d'accesso eccezionale. Una volta scesi sottoterra, si possono scegliere diversi percorsi.

Un percorso è dedicato alla difesa dei civili durante la seconda guerra mondiale, i bunker antiaerei creati all'epoca, come anche una serie di ordigni esplosivi che sono stati recentemente ritrovati. Un secondo percorso ha come tema l'uso del sottosuolo per altri scopi, come la fermentazione della birra di alcuni grandi birrifici oppure la "posta pneumatica" che viaggiava all'interno di tubi attraverso una fitta rete sotterranea o ancora i "tunnel ciechi".

Un triste capitolo della storia della Germania si legge nel percorso dedicato ai tunnel scavati durante gli anni del muro di Berlino da quanti speravano di poter passare dall'Est all'Ovest usando il sottosuolo. A fornte di qualche centinaio di successi, ci furono però tantissimi arresti e le condanne di coloro che vennero scoperti dalla temibile Stasi.

Una curiosità: le pareti di tutti i locali sono state verniciate con solfato di zinco per attenuare l'oscurità Per saperne di più è a disposizione il sito dell'Associazione di volontari che ha creato e che si prende amorevolmente cura del museo: www.berlin-unterwlten.de

Tempelhof Park - 5 luoghi insoliti da vedere a Berlino

Nel pieno centro di Berlino c'è oggi una enorme area verde in più, fruibile da tutti i cittadini. La notizia di per sé non suscita grande clamore, visto che a Berlino di parchi estesi e frequentatissimi dalla popolazione ce ne sono parecchi. La curiosità sta nel fatto che il Tempelhof Park (oltre 300 ettari di spazio) nasce dalla riconversione di quello che, nelle intenzioni degli urbanisti dell'ex Germania Est, doveva essere il più grande aeroporto del mondo.

L'aeroporto, che è rimasto in funzione per parecchi anni e che ha fatto da base al tristemente celebre "ponte aereo" con il quale l'occidente riforniva la ex Berlino Ovest "imprigionata" all'interno della DDR, è stato definitivamente dismesso alla fine del 2008. Ci sono voluti circa due anni per decidere a cosa destinare questo enorme spazio nel pieno centro cittadino a riconvertirlo.

Oggi vi si può assistere al curioso spettacolo dei bambini che pattinano su quelle che un tempo erano le piste di atterraggio, o a grigliate su barbecue allestiti dove prima c'era il parcheggio o negli spazi verdi tra una pista e l'altra.

Si può passeggiare, prendere il sole (nei pochi giorni in cui a Berlino questo è possibile), leggere un buon libro o semplicemente fermarsi ad osservare la vita che anima oggi un luogo che un tempo era decisamente off limits. La chiusura di Tempelhof è stata compensata, nel 2012, dall'inaugurazione del nuovissimo aeroporto Berlin-Branenburg nella periferia meridionale della città.

Kunsthaus Tacheles - 5 luoghi insoliti da vedere a Berlino

Nel tour dei luoghi insoliti o "anticonformisti" di Berlino non può mancare la Kunsthaus Tacheles, il centro sociale più famoso della città.

Ci troviamo in questo caso nella Oranienburger Strasse, piena di negozi, localini e la bellissima sinagoga della citta. La Kunsthaus Tacheles (letteralmente: "Casa dell'arte") è ospitata in un palazzo liberty che porta molto evidenti ancora oggi le profonde cicatrici lasciate dai bombardamenti della seconda guerra mondiale.

Lo stesso palazzo venne utilizzato dalle SS come prigione per i soldati francesi. Nel 1990 fu un gruppo di artisti della Berlino Est a salvarlo dal decadimento e oggi il Tacheles è diventato la fucina creativa di artisti e writers berlinesi, in cui vengono organizzate mostre, performance, concerti e eventi. Da qualche tempo la sua esistenza è in pericolo, minacciato dall'aggravarsi della crisi economica e immobiliare. Per saperne di più si puà visitare il sito www.kunsthaus-tacheles.de/

Prenzlauer Berg - 5 luoghi insoliti da vedere a Berlino

Non un museo, non una galleria d'arte, non una chiesa, ma un intero quartiere.

È questo il quinto dei nostri ocnsigli per conoscere Berlino in modo "alternativo" ai percorsi tradizionali "mainstream". Parliamo in questo caso di Prenzlauer Berg, un quartiere originariamente periferico della ex Germania Ovest, confinante con il muro.

Subito dopo la caduta del muro, quest'area fu conquistata da artisti e giovani creativi e divenne un simbolo dell'integrazione tra fasce di popolazione diverse e anche di multiculturalità.

Vale la pena di visitarlo, senza necessariamente avere una meta precisa in mente, ma semplicemente godendosi questo simbolo della Berlino libera e anticonformista, simile alla New York degli anni Ottanta, dove tutto era possibile.

Per le strade di Prenzlauer Berg si respira un'atmosfera estremamente vivace e la cultura "underground" si mostra in mille diverse sfumature. E la sera la zona si anima grazie ai tantissimi ristoranti, bistrò e club dove si suona dal vivo o si balla, che sono tra le mete preferite ella gioventù berlinese.

Per visitare la zona di Prenzlauer Berg, la fermata metropolitana alla quale scendere è quella della Eberswalderstrasse, sulla linea U2.

Leggi anche: