/media/post/lczclc3/tropea_1-650x4871.jpg

Vacanze in Calabria.

Estate tra due mari

Spiagge bianche, scogliere, borghi medievali e chiese orientali. La Calabria è una regione adatta quanto mai a trascorrere le vacanze estive.

Con i suoi due mari e un antichissimo vino, la Calabria offre alcune delle spiagge più pulite e più incontaminate d’Italia. La punta dello Stivale è circondata da 800 km di costa: c’è solo quindi l’imbarazzo della scelta per le vacanze estive. Inoltre: meglio la costa tirrenica o quella ionica? Difficile da dire.

Qui sotto trovate una guida delle coste della Calabria che – speriamo – vi potrà tornare utile nell’organizzare le vostre vacanze.

 

Vacanze in Calabria – la costa tirrenica

 

(descrizione)

 

La costa tirrenica della Calabria offre uno scenario fatto di scogliere rocciose intervallate da spiagge di sabbia bianca. Le mete di vacanza più popolari di questo tratto di costa calabrese sono Capo Vaticano e Tropea (e la vicina Isola di Capo Rizzuto).

Entrambi questi borghi marini sono villaggi pittoreschi pieni di siti storici,, negozi, ristoranti: insomma tutto quello che può servire per una vacanza come si deve (mare compreso, anzi prima di tutto).

Un altro posto di notevole interesse lungo la costa tirrenica della Calabria è la cittadina di Pizzo Calabro, famosa per la sua bellissima Chiesa di Piedigrotta: una chiesa completamente scavata nella roccia, che si trova – tra l’altro – accanto una spiaggia.

 

(descrizione)

 

Diamante è un villaggio di pescatori noto anche per il Festival del Peperoncino che vi si svolge ogni anno a settembre.

 

(descrizione)

 

Altra famosa località dove trascorrere le vacanze in Calabria è Scalea: un centro storico piuttosto affascinante e un territorio dove sorgeva l’antica colonia greca di Sybaris.

Sempre seguendo la costa del Tirreno si trova la città di Palmi: dove vale la pena fare due tappe: la Casa della Cultura Leonida Repaci e il Museo Etnografico Calabrese.

A circa 5 km da Palmi il Monte Sant’Elia permette di godere di una vista mozzafiato della Sicilia (oltre lo Stretto) e della costa calabrese.

Ultima tappa di questa guida della costa tirrenica per le vostre vacanze in Calabria sono le scogliere di Scilla.

 

(descrizione)

 

Secondo Omero qui albergava un mostro marino a sei teste che era il terrore delle navi di passaggio. A Scilla, leggende a parte, c’è un bel castello che risale al Diciassettesimo secolo.

 

Vacanze in Calabria – la costa ionica

 

(descrizione)

 

La costa ionica delle Calabria è caratterizzata da acque più calme rispetto all’atro versante. Ma altrettanto belle sono le scogliere le distese di sabbia bianca. Questa, tra le due, è anche la costa meno turistica: se cercare delle vacanze meno affollate allora scegliete senz’altro la Calabria ionica. Non sono da meno però le bellezze che si trovano lungo questo litorale.

Soverato e Siderno sono due centri di riferimento. Per chi ama i borghi medievali ecco tre posti che vi stupiranno: Stilo, Gerace e Badolato. Stilo offre una chiesa bizantina del Decimo secolo con cinque cupole che richiamano l’Oriente.

 

(descrizione)

 

Gerace è il medioevo calabrese dalle linee eleganti e morbide. Uno dei borghi meglio conservati e più belli d’Italia. A Badolato - sorta nell’Undicesimo secolo - ci sono 13 chiese. Un escursione senz’altro consigliata per staccare dal mare durante le vacanze in Calabria.

 

(descrizione)

 

Infine, se siete amanti del vino, tappa obbligatoria è Cirò: tra vigneti, aranceti e uliveti, qui viene prodotto uno dei vini più noti della Calabria.