/media/post/t89vgcv/Pienza-web.jpg

Un week end a Pienza

Alla scoperta di Pienza

Pienza è un piccolo comune della Val d'Orcia, un luogo magico che vi porterà indietro nel tempo. Da qui si può partire alla scoperta delle splendide colline toscane, per un week end di puro relax tra ottimi ristoranti e borghi medievali.
Pienza, in Toscana, è stata definita "la città ideale" o "la città utopia" proprio per le sue modalità costruttive: lo scopo era quello di realizzare un modello di vita e di governo "ideale", elaborando un'idea di città civile, pacifica e operosa.

Cosa vedere a Pienza

Uno dei migliori modi per visitare Pienza è passeggiare lungo le mura della città. Oltre allo splendido panorama, ci si può perdere tra i tanti vicoli del borgo, compresa la famosa Via del Bacio.
Entrando dalla Porta al Prato, si può passeggiare lungo Corso II Rossellino, la via principale della città, sulla quale si incontrano i monumenti più belli della città.
Il cuore di Pienza è Piazza Pio II, contornata da splendidi palazzi rinascimentali e dal Duomo costruito a metà del '400.
La piazza ospita anche Palazzo Piccolomini, luogo di nascita di Papa Pio II, fondatore della città. All'incirca ogni ora parte una visita guidata agli appartamenti e alla biblioteca di Enea Silvio Piccolomini, oltre che al bellissimo giardino da cui si può ammirare tutta la Val d'Orcia.
Da non perdere nei dintorni di Pienza, il piccolo borgo di Bagno Vignoni, famoso per le sue terme e per l'Hotel Adler Spa Resort.

I consigli di Marcopolo

Gli hotel, i b&b e gli agriturismi consigliati: Affittacamere Mauro e Chiara (0578/748278 - da 50 euro), Giardino segreto (0578/748539 - da 60 euro), Agritourismo Terrapille (0578/748434 - da 70 euro)
I ristoranti consigliati: Latte di Luna (05787748606- da 20 euro), Osteria La Porta (Monticchiello - 0578/755163 - da 30 euro)