/media/post/ee97sz3/trieste-museo-civico-di-storia-ed-arte.jpg

Trieste, tra Musei e Gallerie

Museo Civico di Storia e Arte, Museo Revoltella e la galleria di Arte Moderna

Trieste è stata per più di un secolo la culla del rinascimento vissuto dall'impero Austro-Ungarico, un ruolo che nel tempo si è rafforzato diventando nel 900 un riferimento per tutti gli intellettuali e gli artisti che volevano affacciarsi sulla scena culturale dell'epoca.

Ne è testimonianza la quantità di gallerie e musei presenti in città e le opere d'arte in essi presenti, o in questa città concepite e realizzate.

 

Il Museo Civico di Storia e Arte

Il Museo Civico di Storia e Arte è uno spazio che ospita una notevole raccolta di testimonianze archeologiche, annesso all'orto e con sede in un maestoso palazzo sette-ottocentesco che fu creato per raccogliere le numerose collezioni comunali d'arte.

Oggi vi sono esposti reperti provenienti dai siti archeologici di Trieste e dell'area giuliana. Di particolare importanza sono la raccolta dei reperti risalenti al Paleolitico e all'Età dell Ferro, trovati nelle grotte e nelle castelliere del territorio giuliano.

 

(descrizione)

 

È conservata qui anche una ricca collezione di vasi greci e italioti nonche un Rython del V-IV secolo a.C. proveniente da Taranto.

 

Il Museo Revoltella e la Galleria di Arte Moderna

 

(descrizione)

 

In piazza Venezia si affaccia il palazzo neorinascimentale fatto costruire nel 1852 da Pasquale Revoltella, un'imprenditore nativo della serenissima. L'edificio fu lasciato in eredità alla città con tutto quello che conteneva (come i bellissimi arredi ottocentischi), e dotato di un lascito destinato a nuovi acquisti che ne ha fatto la più prestigiose sede d'arte triestina, soprattutto dopo i lavori di ampliamento e restauro.

Una continuna organizzazione di mostre ed eventi che a rotazione espone tutto il patrimonio artistico a disposizione della città con opere di Tominz, Hayez, Manzù, Guttuso e Lucio Fontana.