/media/post/ae45dhf/rovereto-mart.jpg

Trentino Alto Adige, tra città d'arte, di lago e di montagna

Rovereto, Riva del Garda, Madonna di Campiglio

Il Trentino Alto Adige si presenta come un regione ricca di diversità paesaggistiche culturali e storiche. Le città spaziano da antiche roccaforti medievali a località di montagna tra valli affascinanti, passando per città miti e temperate grazie all'influsso climatico del Lago di Garda su cui sorgono.

 

Rovereto

 

(descrizione)

 

Rovereto è considerata un centro di cultura e arte sin dal Medioevo, epoca della sua fondazione, o come testimonia il concerto che tenne un giovanissimo Wolfgang Amadeus Mozart la notte di Natale del 1769, prima esibizione italiana del genio musicale.

Assolutamente da vedere il Castello, imponente e bellissimo, e i quartieri settecenteschi e ottocenteschi dove si trovano costruzioni come Palazzo dell’Annona, sede della Biblioteca civica e della celebre Accademia degli Agiati, o il Teatro Zandonai, il primo del Trentino edificato nel 1782.

 

Riva del Garda

 

(descrizione)

 

Clima mediterraneo, spiagge libere ampie e assolate, panorama incantevole sono le caratteristiche di Riva del Garda, il centro principale del territorio del Garda Trentino. Goethe, Stendhal, Nietzsche, Kafka e Mann sono solo alcuni fra i più autorevoli estimatori di questa cittadina dall’aspetto elegante, dove immersi in una vera oasi mediterranea ci si può divertire tra sport come vela e windsurd, ciclismo e tennis, o passeggiare nel centro storico che affascina per l’arte e le opere architettoniche.

Da non perdere la Rocca, fondata nel 1124 e oggi sede del Museo Civico e della Pinacoteca, la Torre Apponale, anticamente luogo di commercio e fiere, il Palazzo Pretorio, che sotto la loggia ospita lapidi romane, medioevali e moderne, e la Chiesa dell’Inviolata, importante esempio
di architettura barocca.

 

Madonna di Campiglio

 

(descrizione)

 

Tra le località di villeggiatura nella zona montana, Madonna di Campiglio è sicuramente la meta prediletta, un delizioso paesino tipicamente di montagna sorta, quasi dal nulla, nel 1872 e diventata da subito la preferita dell’alta borghesia asburgica: tra gli ospiti più illustri l’imperatore Francesco Giuseppe e la sua consorte, la Principessa Sissi.

Frequentatissima d’inverno, grazie al suo comprensorio sciistico di oltre 180 chilometri di piste, e amatissima d’estate per la ricchezza di attività, tra cui splendide escursioni come quella ai Cinque Laghi che sovrastano l’abitato, è piacevolissimo anche semplicemente passeggiare tra le sue vie colorate: tutto percorribile a piedi, il centro storico è un continuo susseguirsi di botteghe artigianali e piccole trattorie caratteristiche.

Non manca anche qualcosa di antico da ammirare, come la chiesa di Santa Maria Antica, ad esempio, che risale al 1895, o alcuni bellissimi alberghi storici.