/media/post/qfbcavg/Val_di_Chiana.jpg

Toscana: itinerario in Val di Chiana, Casentino e Valdarno

Un itinerario per un weekend tra le Valli della Toscana tra eccellenze enogastronomiche, bellezze naturali e borghi medievali

La Val di Chiana è una delle Valli più grandi del centro italia e si estende tra le province di Arezzo e Siena e arriva fino al territorio di Perugia e Terni, in Umbria. Vi proponiamo un itinerario che si estende anche al Casentino e Valdarno perfetto per un weekend o una vacanza di più giorni in Toscana alla quale abbinare anche una visita alle città di Siena ed Arezzo. Un percorso tra enogastronomia, bellezze dei paesaggi e borghi medievali tra i più belli d'Italia come Sarteano e Torrita di Siena e Poppi e Reggello con i suoi Castelli.

 

Toscana: itineraio in Val di Chiana, Casentino e Valdarno

(Toscana: itinerario in Val di Chiana, Casentino e Valdarno: Sarteano)

Il primo borgo medievale cjhe incontra è quello di Sarteano dove vi sono tracce di antichi insediamenti etruschi. Un paese piccolo ma dal passato ricco: oltre alla fortezza, il centro storico sfoggia numerosi palazzi di epoca rinascimentale. 

Anche a Chianciano Terme famosa prevalentemente per le sue 42 fonti di acque curative, sono visibili resti etruschi . Al Museo etrusco è possibile ammirare la ricostruzione della necropoli di Tolle con rari manufatti.

(Toscana: itinerario in Val di Chiana, Casentino e Valdarno: Torrita di Siena)

Procedendo verso nord si raggiunge il villaggio di Torrita di Siena con intrico di vicoli  dell'antica fortificazione , o l'incantevole Montisi arroccata su un'altura con le sue case di tufo coperte d'edera.

Il Casentino si trova prevalentemente nella provincia di Arezzo, è il luogo di origine dell'Arno e la natura qui si conserva incontaminata grazie al Parco delle Foreste Casentinesi. A Poppi uno dei borghi più belli d'Italia , è perfettamente conservato il Castello dei Conti Guidi di epoca duecentesca, che tra i suoi ospiti illustri annovera anche Dante Alighieri.

Tra Pratovecchio e Stia si trova la Pieve di Romena, un esempio delle affascinanti pievi romaniche di cui il Casentino è ricco e porta tracce della chiesa dell'VIII secolo, su cui è stata costruita.

Avvicinandosi a Firenze, il Valdarno porta le tracce della ricchezza e del prestigio del capoluogo. Nel borgo di San Giovanni, ad esempio, il museo della Basilica di Santa Maria delle Grazie ospita un vero capolavoro: l’Annunciazione del Beato Angelico, risalente alla metà del Quattrocento.

(Toscana: itinerario in Val di Chiana, Casentino e Valdarno: Castello di Sammezzano)

A Reggello, si trova il Castello di Sammezzano, una vera chicca da visitare: nonostante sia stato edificato nel seicento è interamente in stile moresco e il suo interno è un caleidoscopico intrico di motivi ornamentali che sono stati via via arricchiti nel corso dei secoli. Il suo bellissimo parco è arricchito da statue, grotte artificiali e ponti, conserva 37 specie botaniche diverse, tra cui il più numeroso gruppo di sequoie giganti in Italia. È possibile visitare il Castello di Sammezzano e il giardino solo su prenotazione.

Sempre a Regello sono da ammirare il Castello dei Bonsi, nella località di Pietrapana, e l’Abbazia di Vallombrosa e i suoi innesti sei e settecenteschi sulla piccola chiesa della metà del Duecento.