/media/post/repqev7/Sergio_Grasso.jpg

Sergio Grasso

Antropologo alimentare

Sergio Grasso ama definirsi un “gastrosofo”, un appellativo che lo descrive alla perfezione e che si guadagnato sul campo negli ultimi quindici anni grazie alle sue numerose apparizioni televisive in programma legati alla cucina e all’enogastronomia (tra gli altri Linea Verde, Rai Unomattina eLa Prova del Cuoco).

Per Marcopolo ha condotto la serie “Grasso ma non troppo”, un viaggio in lungo e in largo per l’Italia per raccontare luoghi più belli del nostro Paese attraverso le tradizioni e la storia legate al prodotto tipico.

Nato a Venezia nel 1955, antropologo alimentare e docente universitario, Sergio Grasso scrive di sè:

La vita è ciò che mi è capitato mentre facevo altri progetti. Tra un pranzo e l’altro ho fatto l’attore, il doppiatore, l’autore teatrale, il film-maker ma sono anche sopravvissuto alla minaccia di un futuro come assicuratore, ragioniere, professore, giornalista e marito. E ad ogni bivio ho indugiato, volutamente, caparbiamente, come si conviene a chi non crede alle lusinghe e alla fortuna.