/media/post/hh3drle/tahiti.jpg

Tahiti - Guida Polinesia

Un paradiso terrestre

Molti pensano che il termine "paradiso" sia ormai abusato, specialmente quando è riferito alla Polinesia Francese, non lontana dalla Nuova Caledonia. 

Naturalmente non tutti la pensano così, a partire da Paul Gauguin, celebre pittore che visse a Tahiti per due anni alla fine del 1800. Le sue tele che ritraggono le donne dell'isola sono dei capolavori che racchiudono lo spirito di quei luoghi.

 

Storia e Informazioni - Tahiti - Guida Polinesia

L'isola, che venne scoperta grazie a Magellano nel 1521, è situata nel mezzo dell'Oceano Pacifico, circondata da migliaia di chilometri di acqua. L’Europa portò in Polinesia, come sempre faceva a quei tempi, il bene e il male della sua imponente presenza.

Arrivarono i cacciatori balenieri con la loro ferocia, gli eserciti inglesi e francesi che si fronteggiavano per il predominio sull’isola, i missionari cristiani che volevano convertire la gente di Tahiti alla religione degli occidentali.

 

(descrizione)

 

Dopo molti anni di dominio francese, l'isola a partire dagli anni '90 iniziò ad affrancarsi.

Oggi Tahiti è il centro culturale, economico e politico della zona, con più di 150.000 abitanti e una capitale, Papeete, molto vivace e molto visitata.

Naturalmente Tahiti e tutto il suo arcipelago richiamano ogni anno quantità incredibili di turisti, che la scelgono come meta di viaggio di nozze, o per i suoi fondali perfetti per le immersioni subacquee, o per i suoi villaggi turistici da mille e una notte.

 

Tahiti - Isole - Guida Polinesia

Tahiti si divide in due isole circolari, la piccola Tahiti Iti e la grande Tahiti Nui. Racchiuse nella stessa laguna, sono in realtà nettamente distinte l’una dall’altra e collegate da un istmo di sabbia.

Molto rare e conosciute in tutto il mondo, sono le perle nere naturali di Tahiti che vengono raccolte nelle sue lagune. Oltre a quelle nere, se ne trovano anche di altri colori, come rosa, verde, celeste e color bronzo.

A Tahiti esistono delle vere e proprie fattorie che coltivano le perle e che rispettano con dedizione e passione il lungo e articolato procedimento richiesto da questa attività.

Tra le varie attività che offre lo splendido mare tahitiano, si deve senz’altro provare la canoa e lo scuba-diving.

Naturalmente, però, lo sport più tipico e più importante di questa zona è senza dubbio il surf, che qui viene considerato lo sport degli dei, delle divinità, dei re e degli eroi.

 

(descrizione)

 

Quando andare a Tahiti

Il periodo migliore per andare è da maggio ad ottobre, con temperature miti e poca pioggia.

 

Tahiti hotel

  • Manava Suite Resort Tahiti (da 120 euro)
  • InterContinental Resort Tahiti (da 180 euro)