/media/post/btglz84/syros_agios_pakos.jpg

Syros, la regina delle Cicladi

Cosa fare e vedere a Syros, cuore delle Cicladi

L'isola di Syros è l’anima autentica della Grecia, una perfetta sintesi di cultura, spiagge, viste da cartolina e gastronomia tutta da gustare. Ecco cosa fare e vedere nell'isola greca di Syros.

 

L’atmosfera che si trova a Syros è unica in tutte le Cicladi: l’isola, infatti, può contare su un turismo più discreto e sostenibile, pur avendo tutte le caratteristiche che hanno garantito il successo delle isole più famose dell’arcipelago. Nonostante sia molto piccola, tanto che è possibile girarla in alcune ore, ha tutto ciò che serve per una vacanza rilassante e autentica.

 

(descrizione)

 

La visita inizia dal capoluogo, Ermoupolis, cittadina che si arrampica su due colline e si specchia nelle acque del mar Egeo, sede delle istituzioni che si occupano dell’amministrazione delle Cicladi e di molte attività commerciali non legate ai vacanzieri, oltre che sede dell’unica università dell’arcipelago. Prospera e vivace, è la base ideale per visitare l’isola ed è un piacere passeggiare tra le stradine lastricate e ammirare le splendide decorazioni dei palazzi, in cui si ritrova lo stile neoclassiche dell’Ottocento.

 

(descrizione)

 

Alloggiare in città è una vera esperienza di charme al Boutique Hotel Ploes: in una posizione privilegiata, è all’interno di un maestoso palazzo veneziano, in cui gli affreschi alle pareti si mischiano con i lavori di artisti greci contemporanei.

 

Se siete in cerca invece del tipico villaggio greco dalle casette bianche e squadrate dovete spostarvi a Ano Syros, un borgo ad anfiteatro dove, oltre alla classica architettura cicladica, convivono diverse influenze storiche, dato che il villaggio venne fondato dai veneziano intorno al 1200. L’isola si caratterizza per una parte nord più brulla e montuosa e una fascia a sud più verdeggiante, dove si trovano tute le coltivazioni: qui il mare non è solo ricco di flora e fauna, ma pieno di relitti e caverne da esplorare.

 

(descrizione)

 

Non mancano le spiagge dove rilassarsi: seguendo la costa se ne trovano molte ben attrezzate come Vari, Azolimnos, Megas Gialos o Galissas, la più conosciuta e dominata dalla chiesetta bianca di Agios Pakos. Una vacanza in Grecia non può dirsi completa senza aver provato la sua cucina, e Syros non fa eccezione: qui si trova una commistione di sapori che sa di oriente, in piatti come l’aetopita (una torta salata a base di pesce e verdure), la karabola (lumache alla salvia), i lachanodolma (involtini di foglie di cavolo ripieni di riso) e tante specialità a base di carni e formaggi locali.

 

(descrizione)

 

I ristorantini per provarli non mancano di certo: come Mazi, un romantico locale tra le vie di Ermoupolis dove si mangia seduti sotto alberi e piante dai fiori multicolore. Se invece volete mangiare accarezzati dalla brezza del mare andate da Allou Yialou, un pergolato dai colori candidi affacciato sulla spiaggia di Kimi, dove gustare soprattutto pesce fresco.