/media/post/g9f4tq4/sporadi_isole_minori.jpg

Sporadi: isole minori

Piccole e affascinanti

Le isole Sporadi minori sono un arcipelago incontaminato, ricco di spiagge di una bellezza eslcusiva. Alla scoperta delle isole più piccole, meno famose delle “sorelle maggiori” e ancora più affascinanti.

(descrizione)

Le Galápagos dell’Egeo. Un appellativo che dice molto su Alonissos, la più defilata e tranquilla delle Sporadi, attorniata da otto piccoli atolli dalle acque caraibiche, Peristeri, Kira Panaghia, Skantzoura, Ghioura, Piperi, Psathoura, Lehousa e Adelphi.

 

A soli venti minuti di aliscafo da Skopelos si approda in un luogo che conserva intatto il suo fascino primordiale, quasi selvaggio. L’isola fa parte di un Parco Marino istituito nel 1988 per proteggere le foche monache, presenti in queste acque con la colonia più numerosa del Mediterraneo: navigando intorno al litorale rigoglioso e verdeggiante non è raro avvistarle, vedere delfini e persino una rarissima specie di camoscio.

(descrizione)

 

In barca si raggiungono facilmente approdi solitari, calette dalle tonalità caraibiche, caverne sottomarine, spiagge selvagge e insenature profonde. Chi desidera invece dormire a terra può affittare ville a picco sul blu o vecchie dimore in pietra ristrutturate ad Alonissos Città. È un paese in salita, aggrappato alla roccia, dall’atmosfera rilassante, dove porte e finestre hanno colori vivaci e solari. Si anima solo a partire dal tardo pomeriggio all’ora dell’aperitivo, da godersi aspettando il tramonto in uno dei caffè panoramici lungo le sue strette viuzze.

 

Ma non aspettatevi monumenti, le ricchezze di Alonissos sono sommerse: sotto i flutti di Agios Petros ci sono le tracce di una nave bizantina, nei fondali di Aghios Dimitrios i resti di una città, mentre a Kokkinokastro gli scavi hanno riportato alla luce l’antica “Ikos” e i resti del più antico insediamento preistorico nell’Egeo.

(descrizione)

 

Bella e appartata, Skyros condivide con Alonissos il carattere rurale e selvaggio: apertasi recentemente a un turismo ancora poco sviluppato e mai chiassoso, l’isola mantiene intatto il fascino secolare della cultura e della natura delle isole greche. Divisa a metà da un punto di vista paesaggistico – verde e ricca di vegetazione a nord, brulla e rocciosa a sud – ad unire le sue anime c’è la sua natura pressoché intatta, e la sua storia antichissima (l’isola era già citata nei poemi omerici come nascondiglio di Achille durante la guerra di Troia).