/media/post/s3gsbb5/Spilimbergo-castello1.jpg

Spilimbergo, in Friuli

Mosaici, affreschi e versi in una terra altra

Spilimbergo è un borgo friulano, di quel Friuli che a volte appare come terra altra rispetto all’Italia: per la sua lingua (eh sì, lingua e non dialetto), per la sua cultura, la sua storia, le sue tradizioni.

Spilimbergo è decisamente uno dei borghi più belli del Friuli Venezia Giulia. Ma non si può esaurire la descrizione di Spilimbergo facendo col semplice racchiuderla in una categoria (fosse pure quella dei “borghi più belli…”).

 

Spilimbergo - Poesia e mosaici

 

(descrizione)

 

Innanzi tutto Spilimbergo è terra di poesia. Per aver dato i natali a una poetessa, Novella Canterutti. Ed è terra di mosaici. Per quella sua antica tradizione di incastrare minuscole tessere l’una con l’altra. Tradizione da cui è nata la “Scuola mosaicisti del Friuli”. È quasi tutta tra qui, tra queste due arti, la storia – e la bellezza – di Spilimbergo.  E la bellezza Spilimbergo la mostra con sottile orgoglio: gli affreschi delle palazzine al centro del paese (sopravvissuti a quel terribile terremoto che sconquassò il Friuli nel 1976) sono le tessere di questa bellezza delicata.

 

Spilimbergo – Il Duomo di Santa Maria Maggiore

 

(descrizione)

 

Non si può parlar di bellezza a Spilimbergo senza menzionare il Duomo di Santa Maria Maggiore costruito nella seconda metà del Tredicesimo secolo, anni in cui queste terre friulane vivevano un periodo di – diciamo così – “fervore costruttivo”. 

 

Spilimbergo – Il Castello

 

(descrizione)

 

Tra le cose da vedere a Spilimbergo, il Castello. Costruito nel 1120, il Castrum de Spengenberg fu prima distrutto da un incendio (nel 1511) e quindi riedificato.  

 

Spilimbergo – Dove si trova

Spilimbergo si trova in provincia di Pordenone (Friuli Venezia Giulia) sulla sponda destra del fiume Tagliamento.