/media/post/93edsd7/skiathos_perla_sporadi.jpg

Skiathos, la perla delle Sporadi

Piccola e unica

Rigogliosa, spitale, mondana, romantica: Skiathos è il sogno dei viaggiatori! Un'isola dove perdersi tra spiagge, panorami mozzafiato e specialità gastronomiche. Ecco i punti di forza dell'isola greca di Skiathos. 

(descrizione)

Le Sporadi, in totale undici isole nell’Egeo settentrionale, sono talmente lussureggianti da essere definite le Galápagos del Mediterraneo. Porta d’accesso dell’arcipelago è Skiathos –la “Dancing Queen” – un’isola divertente per una vacanza tra amici, magari sulle tracce dei luoghi visti sulla pellicola Mamma Mia!, iconico musical con Maryl Streep girato, tra le varie location, anche qui.

(descrizione)

Dall’aereoporto, in soli cinque minuti di auto, si viene catapultati nel vivacissimo Porto Vecchio del capoluogo, Skiathos Città: una sfilata di taverne, caffetterie e ristoranti che si susseguono sul lungomare. Girando si scopre che l’isola ospita uno dei migliori antiquari dell’Egeo: la Galerie Varsakis che vanta una rara collezione di tappeti e vende ceramiche armene, tessuti lavorati a mano dalle donne della Tessaglia e quelli dei nomadi Sarakastani della Tracia. Da Marianna Jewels & Art si comprano invece scarpe, gioielli e gli anelli realizzati con sassi di mare dipinti della pittrice Despina Mitzelou.

 

Ma Skiathos è famosa anche per i suoi ristoranti-terrazza sul golfo, come la caratteristica trattoria di pesce Amfiliki. Sul porto, da Mylos, ricavato in un vecchio mulino, non perdetevi la miglior moussakà dell’isola. Per chi vuole mangiare italiano, c’è il Ristorante Lo&La con la sua pasta fresca, gli gnocchi e i ravioli fatti in casa. Un must per la carne alla griglia è Pinakothiki, mentre chi desidera novità può provare la cucina greca rivisitata dallo chef Dimitris Skarmoutsos nel ristorante Ergon. Avete voglia di dolci? Fate un salto da Veletzakou, la più antica panetteria dell’isola: imperdibili le “loukoumades”, frittelle tipiche a base di miele e cannella.

(descrizione)

E per un soggiorno coi fiocchi, affidatevi all’Atrium Hotel, che a due passi dalla riva, dalla sua pittoresca posizione collinare, regala imperdibili viste panoramiche sulla spiaggia di Platanias. Sono più di sessanta le spiagge di Skiathos, quasi tutte sabbiose: come la popolare Koukounaries, o la piccola baia Agistros dalla sabbia finissima e dalle acque limpide, di colore verde smeraldo. Magnifica la Baia di Lalaria, leggendaria per le sue acque color smeraldo, i faraglioni, le grotte marine.

 

Bella anche l’esperienza di un’escursione tra i vari sentieri ben tracciati tra vegetazione rigogliosa: uno degli itinerari più suggestivi porta al maestoso Monastero Evanghelistria, in stile bizantino: qui è stata creata al telaio la prima bandiera ellenica, e non mancate di visitare il negozietto con i prodotti dei monaci.

 

Proseguendo, in pochi minuti si sale al Monastero Profitis Ilias, caratterizzato da uno dei migliori belvedere dell’isola, da godere sulla terrazza della taverna Platanos. Non lontano, la strada lastricata conduce a Kastro, la vecchia città fortificata costruita su un promontorio costantemente battuto dal vento.

(descrizione)

Una scalinata permette di arrivare fino in alto, per ammirare la spettacolare vista sul mare. Tra le sue molte anime, Skiathos è la regina della night life: la movida notturna si anima nell’isolotto collegato alla terraferma di Bourtzi e in piazza Trion Hierarchion, dove si concentrano i locali e le discoteche. L’atmosfera si riscalda a partire dal pomeriggio al Banana Beach Club, per poi passare la notte in uno dei tanti cocktail bar come il Venue, dove non è raro vedere star di Hollywood.