/media/post/sr95gdz/ceramiche_puglia.jpg

Shopping da Taranto a Brindisi

Dove comprare a Laterza, Grottaglie, Ostuni e Ginosa

Acquisti d’autore in Puglia, il meglio delle produzioni locali, tra tradizione e modernità, tutti gli indirizzi dello shopping dove fare acquisti di qualità tra Grottaglie, Laterza, Taranto, Ostuni e Ginosa.

 

In questa zona della Puglia ricca di arti antiche, lo shopping offre la possibilità di acquisti particolari e originali. Iniziamo il tour dalla città di Grottaglie, centro della produzione della ceramica: nei secoli si è formato un intero quartiere di esperti ceramisti, conosciuto come il Quartiere delle Ceramiche, i quali hanno ricavato laboratori e negozi nella roccia e nelle grotte tipiche della zona delle gravine.

 

Il paese ha ricevuto il marchio D.O.C., e organizza una serie di eventi per far conoscere quest’arte antica. Una delle botteghe più antiche è la Ceramica Spagnulo, attiva sin dalla metà dell’800: presso la sede storica, in una vera e propria grotta, è possibile acquistare le ceramiche e le produzioni artistiche prodotte secondo la tecnica tramandata da generazioni.

 

Nella stessa cornice caratteristica, Fasano Ceramiche porta avanti la tradizione del marchio di famiglia, le cui prime notizie risalgono addirittura al 1623. I suoi prodotti mantengono le caratteristiche decorazioni antiche e sono stati esposti in importanti fiere internazionali.

 

Di valore anche le opere della bottega Ceramiche Bentivoglio, dove Ciro ha trasmesso i segreti dei più grandi ceramisti grottagliesi al figlio, con cui da vita a numerose collezioni creative che vantano pezzi unici. Prima di lasciare Grottaglie merita una sosta il giardino di Casa Vestita, nel cuore del Quartiere delle Ceramiche: si trovano interessanti mostre dedicate alla nobile arte cittadina, e tra le mura si nasconde una chiesa rupestre medievale di recente scoperta.

 

Sono le maioliche invece le protagoniste di Laterza, che già nel 1700 riforniva le corti borboniche e vaticane. Uno degli indirizzi migliori della città è Sumo Maioliche d’Arte, la cui maestria nasce dallo studio dell’arte delle maioliche e nel recupero delle tecniche decorative settecentesche.

 

Davvero particolare l’idea de Il Goiello di Matilde Ricciardulli, pittrice e amante dell’arte così affascinata dai famosi Ori di Taranto da riprodurli attraverso un diligente lavoro di ricamo artigianale. Oltre a questa collezione, nel negozio si posso trovare tende, cuscini, tovaglie interamente realizzati a mano.

 

Un altro esempio di qualità “made in Puglia” si trova a Ginosa: si tratta delle camice di Angelo Inglese, la cui fama è stata definitivamente consacrata quando è stato incaricato dal principe William d’Inghilterra di realizzare la camicia per il suo matrimonio. Un’arte di famiglia, quella delle camice, che Angelo porta avanti nel suo laboratorio con negozio annesso.

 

Per souvenir carini e originali, Manifattura Tarantina è quello che ci vuole: nelle sue botteghe di Crispiano e di Taranto si trovano creazioni tipiche in legno e ceramica, ma anche gioielli, teli mare e borse realizzati a mano.

 

Tra le sue viuzze bianche, Ostuni riserva dei tesori per gli shopping-addicted: presso l’Ulivo che canta l’artigiano Tonino Zurlo modella tronchi, rami e radici d’ulivo. Tanti gli oggetti che animano la sua bottega: dagli utensili della tradizione popolare a bracciali e gli anelli, agli orecchini, fino ad arrivare alle sculture.

Clicca qui per scoprire altri indirizzi dove dormire e mangiare nelle città della Puglia.