/media/post/773dq48/artigianato_venezia.jpg

Shopping artigianale a Venezia, il meglio dell'artigianato veneziano

Tra le rughe e le calli veneziane si produce il meglio dell'artigianato della Serenissima

Per non incorrere nella sorpresa di trovarsi fra le mani un souvenir con la scritta Made in China, è preferibile tirar dritto davanti alle bancarelle e ai negozi dozzinali, per infilarsi piuttosto in una “ruga”, come sono definite a Venezia le strade piene di botteghe. Qui troverete maestri che, con tecniche sapienti, proseguono l’antica tradizione dell’alto artigianato veneziano. 

 

Vetro Soffiato


La Carlo Moretti è una delle ultime “fabbriche d’autore” di Murano. Bellissimi i vasi con applicazioni a caldo eseguite “a mano volante” dai maestri vetrai muranesi. Fondamenta Manin 1CD, Murano. Tel. 041 736272.

 

Tabarro


Attenzione a non chiamarlo mantello. Il tabarro era il soprabito di Giacomo Casanova e l’originalità sta nei suoi 6 metri di tessuto tagliato a vivo e a ruota con una sola cucitura e un colletto. Si trovano da Monica Daniele in Calle del Scaleter 2235. Tel. 041 5246242. 

 

Tessuti pregiati


Sono i damaschi e i broccati che vestono la Fenice, la Scala di Milano, il San Carlo di Napoli e il Bolshoi di Mosca. Da 140 anni, Rubelli lavora artigianalmente velluti e sete impreziositi da li dorati e stampe a rilievo. www.rubelli.com 

 

Merletti 

Jesurum è il marchio veneziano per eccellenza. Qui trovate il merletto di Burano classico in bisso di puro lino. Ma anche raffinati coordinati. Un po’ cari ma valgono. Calle Larga XXII Marzo, San Marco 2401. Tel. 041 5238969, 

 

Maschere 

Un ricco assortimento di classiche maschere in cartapesta si trova all’atelier Marega. Laboratorio di produzione e negozio in Campo San Rocco 3046/A. Tel. 041 5221634, www.marega.it 

 

Costumi di carnevale, sete e velluti 

I più famosi sono quelli della stilista Antonia Sautter che tinge e stampa a mano lei stessa all’Atelier Venetia. San Marco 1286. Tel. 041 2413802/5224426, www.antoniasautter.it 

 

Furlane 

Sono le calzature di stoffa con suola in gomma indossate dai gondolieri per non rovinare la vernice della barca. Si trovano di tutti i colori da Pied à Terre (San Polo Rialto. Tel. 041 5285513 o 348 5646548/5, www.piedaterre-venice.com), ma le più esclusive sono quelle di Massimo Dittura. Calle S. Vio 871. Tel. 041 5231163. 

 

Carta e stampe


Se ad affascinarvi è la carta pregiata, dovete assolutamente andare nel minuscolo laboratorio di Gianni Basso, il “Gutemberg di Venezia”. Specialità biglietti da visita ed ex libris. 5306 Calle del Fumo. 

 

Cappelli


Cercate un cappello da gondoliere originale? In Calle del Lovo 4813 c’è Giuliana Longo. Alla sua bottega è stato riconosciuto il titolo di locale storico veneto. Tanto di cappello! Tel. 041 522645, www.giulianalongo.com 

 

Murrine e perline


Da Perle e Dintorni, in Calle della Mandola, potete scegliere fra 350 tipi di perle in vetro di Murano e confezionare direttamente sul posto collanine e bracciali. San Marco 740. Tel. 346 5881618, 

 

Informazioni e consigli:

- Calle degli artigiani è Calle del Cristo, nel sestiere di San Polo. Un corridoio di laboratori di artigiani della carta, maschere, ferro battuto e tessuti. 

 

- Se comprate oggetti ingombranti o fragili, molti negozi effettuano il servizio di spedizione a domicilio. Perfettamente protetti e imballati. 


- Cercate mobili riciclati o vecchi libri? Luciano Buggio recupera di tutto e creativamente rinnova. A San Polo 2423, vicino alla chiesa di San Giovanni Evangelista