/media/post/tlhvhsb/preview_amsterdam_design.jpg

Shopping ad Amsterdam tra design e antiquariato

Amsterdam è un punto di riferimento mondiale per tutti gli appassionati di design e nuove tendenze: home design, creaitivtà scandinava e oggetti di antiquariato

Ad Amsterdam lo shopping è una soddisfazione anche nel settore arredamento e interior design. Tra design e antiquariato, ecco dove fare shopping ad Amsterdam!

 

Le due fiere annuali (Dutch Design Double e l’Inside Design) e la Gerrit Rietveld Academie (l’accademia di design) mettono in mostra i giovani talenti creativi e i pezzi più originali per arredare la casa. Questo è il posto giusto per chi vuole conoscere e seguire il cambiamento.

 

Se siete dei classicisti irriducibili, i due store firmati Timothy Oulton vi immergeranno nelle atmosfere vintage britanniche, con qualche chicca d’anti- quariato militare e un’impronta pretta-mente maschile all’arredamento. Pelle, velluto liscio, luci di cristallo, tappeti di vacchetta, sgabelli in acciaio e grandi bauli che richiamano ai viaggi dei pri- mi del ‘900. Lo stile unisce l’amore per le linee antiche insieme a quello per le evoluzioni del vintage.

 

E luce fu... al 360 Volt troverete il più vasto assortimento di luci ispirate ai modelli usati negli antichi laboratori industriali. Supporti in porcellana, bracci estensibili in ferro e paralumi dalle linee vintage e intramontabili. Per avere una panoramica sul meglio del design olandese, è immancabile una tappa da Droog. Il celebre negozio è al tempo stesso uno store e una galleria (ed è anche un hotel, un ristorante, una zona benessere...) che mette insieme oltre 100 marchi creativi del paese.

 

Mostre, collaborazioni, progetti innovativi (come l’ultimo in collaborazione con il New York Museum of Sex), Droog è un laboratorio in constante evoluzione. Le linee guida di tutti gli oggetti sono: ironia, creatività e mate- riali ecologici. Si va dal piccolo al grande (anche nel prezzo), come il simpatico “Optic Glass”, il bicchiere concepito come uno strumento ottico, con parti concave e convesse che prendono vita quando viene riempito (€ 24,50); o il lampadario che unisce 95 lampadine a grappolo; o la speciale edizione della “Hey Chair” di Baas (€ 11.495,00): sedia/scultura composta da elementi sovrapposti che diventa una libreria, un attaccapanni, un vaso... È scandinavo il marchio Iittala. Ad Amsterdam troverete il concept store con i famosi vasi e bicchieri colorati, e con tutta la collezione di oggetti per la tavola e per la casa. L’estetica è semplice e molto lineare: colori tenui, linee pratiche e versatili. Se ancora non ce l’avete, comprate il famoso vaso Aalto, opera del celebre talento creativo di Alvar Aalto.

 

(descrizione)

 

Per curiosare nel design contemporaneo andate anche da Options!: qui i giovani artisti emergenti si confrontano con il mercato attraverso opere sensazionali.
Se volete osare, andando sul sicuro, scegliete Moooi. In questa galleria sono esposte le già affermate firme del design, da Marcel Wanders a Stefano Giannoni (autore, tra le altre, anche della sedia- sgabello “Bombo”). Una sala dopo l’altra troverete oggetti dal forte impatto este- tico con un’idea di creatività funzionale e al tempo stesso di lusso. Oltre il ponte di fronte al Rijksmuseum, troverete il mondo dei collezionisti e appassionati d’arte antica e moderna.

 

(descrizione)

 

Spiegelkwartier è il quartiere cardine, dove da oltre 80 anni, si riuniscono 60 mercatini di arte e antiquariato: antichi reperti triba- li, mobili del ‘800, oggetti liberty o di arte orientale, gioielli o strumenti medici dei primi del ‘900... qui potrete anche fermarvi per un boccone o per un drink. E nel quartiere segnaliamo anche lo storico negozio Kramer Kunst & Antiek dove troverete arte proveniente dall’Asia, oggetti in argento, o le tipiche ceramiche blu di Deft.

 

Se prediligete i classici oggetti vintage, Amsterdam non delude le aspettative. I mobili in legno degli anni ’40 e ’50 li trovate al negozio Wonderwood, men- tre per gli iconici pezzi firmati, come la “Ball Chair” di Aarnio o la “LC2” di Le Corbusier, andate senza esitazioni da BeBoB Design. Unisce marchi di arreda- mento contemporanei, internazionali e olandesi, lo splendido negozio The Frozen Fountain. Qui gli oggetti sono installazioni funzionali, provando a preservare sempre il concetto artistico alla base del prodotto finale.