/media/post/8rdz3lg/firenze-segreta.jpg

Scoprire la Firenze segreta? Yes, please

Scoprire le meraviglie di una Firenze segreta attraverso esperienze fuori dal comune

È il progetto della piattaforma Firenze Yes Please, una guida ai segreti della città tra location uniche, eventi imperdibili, percorsi inediti e incontri con personalità fiorentine di spicco nel panorama culturale. Così, quando la curiosità è soddisfatta dall’intimità, si passa dall’essere turisti al sentirsi a casa.

Attraverso il progetto sperimentale avant-garde della nuova piattaforma Firenze Yes Please - in collaborazione con la Lungarno Collection e altri alberghi 5 stelle della città - si ha la possibilità di vivere esperienze non convenzionali alla scoperta della Firenze più privata e segreta.


Un servizio che anticipa i bisogni del visitatore offrendo servizi eccellenti per mano degli stessi alberghi, con lo scopo che “si arrivi a Firenze come visitatore e si torni a casa come amico”.
Location eccezionali, in esclusiva, con personaggi fiorentini di alta fama culturale che “introducono” il visitatore nella “loro” Firenze.


Tra le visite private c'è “Magnificent” a Palazzo Vecchio: esplorare il palazzo che sorge sulle antiche rovine del teatro romano di “Florentia” è un’esperienza indimenticabile, si può camminare persino nel tetto del palazzo e ammirare le travi che sostengono l’imponente soffitto della Sala dei Cinquecento, un capolavoro dell’ingegneria e della falegnameria del Rinascimento. Lo spettacolo in 3D “Magnificent” nella Sala d’Armi di Palazzo Vecchio, è una storia avvincente, narrata da Andrea Bocelli, sugli episodi più importanti e più curiosi della storia di Firenze.


E poi, a oltre 30 metri di altezza, un viaggio nel tempo attraverso le grandi menti che hanno concepito lo splendore della Basilica Santa Maria del Fiore. Un privilegio che fa vedere da vicino e toccare quasi con mano la Cupola che ha segnato la storia della bellezza.


E ancora, un viaggio nel Chianti dove il paesaggio, la passione per il vino e l’arte contemporanea sono una sola cosa: il Castello di Ama. Marco Pallanti e sua moglie Lorenza Sebasti vi aspettano a Gaiole in Chianti nell’antico borgo etrusco dove nasce il pluripremiato vino San Lorenzo del 2010. E infine, Carlo Ginori e la sua arte. La prestigiosa maison dove il sapere artigiano raggiunge livelli di arte assoluta, dopo una ristrutturazione leggendaria, ha riaperto da alcuni anni la boutique-museo nel cuore di Firenze, in via de’ Rondinelli. Tanto altro su firenzeyesplease.com.