/media/post/rdlzp8u/sardegna_spiagge_belle_costa_ovest_pan_zucchero.jpg

Sardegna - le 5 spiagge più belle della costa ovest

La Sardegna offre spiagge incantevoli, acqua cristallina, natura selvaggia e uno spettacolo unico

In Sardegna le 5 spiagge più belle della costa ovest sono la tappa perfetta se vi trovate in questa zona della regione tra natura selvaggia e acqua cristallina 

 

1) Scoglio pan di zucchero – Masua (CI)

L’imponente scoglio che sorge dall'acqua crea uno scenario unico. Il tunnel creato dalla roccia è un arco suggestivo; attraversarlo con una piccola imbarcazione a motore spento sarà un’esperienza emozionante. Consigliata se amate la pesca subacquea o se praticate lo snorkeling. Da raggiungere, da Masua, percorrendo la SP 83 fino alla fine.

 

2) Cala Domestica – Buggerru (CI) 

 

(descrizione)

 

È protetta da alte scogliere ricoperte da macchia mediterranea. La spiaggia è sabbiosa e i fondali di sabbia e ciottoli danno all’acqua un'intensa gradazione di blu. Consigliata a chi cerca uno scenario che unisce mare e archeologia industriale. Fondali bassi, comodo parcheggio e un chiosco-bar la rendono ideale per le famiglie. Da raggiungere percorrendo la strada statale 83, verso sud, dopo Buggerru.

 

3) Portixeddu (CI)

 

(descrizione)

 

Spiaggia finissima, acqua turchese con tonalità verde smeraldo e una fresca pineta che lambisce la sabbia. Consigliata a chi cerca una destinazione poco battuta. Da raggiungere percorrendo la strada provinciale 105. 

4) Piscinas – Arbus 

 

(descrizione)

 

Le alte dune di sabbia nascondono il mare cristallino di Piscinas: sembra un’oasi nel deserto. Il mare è spesso agitato, quindi è consigliata a chi pratica surf. Dentro la vasta area di Piscinas, una parte della spiaggia è dedicata a chi pratica il naturismo. Il risto-bar, l'ampio parcheggio e gli ombrelloni la rendono anche una destinazione comoda. 
Sabbia e acqua bassa sono indicate anche per i più piccoli. Da raggiungere percorrendo la SS 131 in direzione Guspini o Arbus fino al bivio per Ingurtosu; da qui seguire per Piscinas.

5) Capo San Marco – Sinis (OR)

 

(descrizione)

 

È un luogo spettacolare perché sembra che il mare possa ingoiare la striscia di sabbia che lo attraversa. La roccia è di origine vulcanica e mostra il suo aspetto aspro. L’area è sormontata dal celebre faro e l’insieme naturale è incontaminato. Lo scenario inoltre è ricco di fauna (tra cui le simpatiche capre sarde). Consigliato a chi vuole fare una passeggiata, godendo di uno degli scenari più belli di tutta la Sardegna. Da raggiungere da Cabras, prendendo la SP 8 per 12 km, proseguire verso Tharros e da lì andare a piedi.