/media/post/gpt4gcp/santorini_paradiso_bianco_azzurro.jpg

Santorini, il paradiso bianco e azzurro delle Cicladi

Santorini, l'isola dell'amore eterno

Santorini è un paradiso bianco e azzurro: casette candide, tetti blu e tramonti da capogiro, un'isola simbolo dell'amore eterno, Santorini è tutto questo e molto di più.

(descrizione)

Santorini va vista almeno una volta nella vita, perché non ci sono isole simili. Il panorama della caldera – il cratere vulcanico la cui sommità è crollata in seguito a una gigantesca esplosione, circa 3500 anni fa – è unico: tutto contribuisce allo spettacolo, le rocce rosso-brune, nere, il mare blu e profondissimo, i villaggi che si affacciano sull'orlo della scogliere. Non è un caso se l’isola, per questi suoi panorami, è una delle mete preferite dalle coppie.

(descrizione)

Tra le località, Oia è una delle più suggestive, con le sue cupole blu cielo e le vie candide: passeggiate per le sue stradine con vista a strapiombo sul mare, e aspettate il momento del tramonto, quando tutto si tinge di arancione.

 

In questo caratteristico borgo si possono provare nuove frontiere del lusso, strutture di rara bellezza: Charisma Suites è la promessa di una vera e propria fuga romantica, con le sue camere dotate di piscina privata affacciata sul blu e il vanto di essere uno dei pochi resort di Santorini ad avere vista diretta sul tramonto.

(descrizione)

Esclusiva e varia l’offerta di una delle strutture più famose dell’isola, Canaves Oia: si può scegliere tra le camere di un hotel di lusso, suites dall’architettura tipica con piscina a sfioro, vere e proprie villette private e le Sunday Suites, otto lussuose sistemazioni più appartate, pensate per chi cerca intimità.

 

Tutte sono arroccate sul fianco della scogliera, e tutte nascono all’interno di antiche grotte del diciassettesimo secolo, trasformate in camere a cinque stelle. Molto romantico Santorini Secret Suites & Spa, un rifugio tranquillo che colora l’architettura classica con decori contemporanei.

(descrizione)

Tra i cinque stelle più amati anche Cavotagoo, secondo resort del brand dopo quello di Mykonos: l’atmosfera cosmopolita è arricchita da elementi naturali, che danno sensazioni nuove all’iconica vista della caldera. Lo shopping anche è molto piacevole tra le vie del paese, con boutique raffinate piene di gioielli e stilisti locali: non perdete nel vostro tour la Libreria Atlantis, piccolo tesoro traboccante di libri, scavato nella roccia e con pareti affrescate di aforismi, considerata dal The Guardian una delle 10 librerie più belle del mondo.

 

Ma non fermatevi a Oia, perché gli altri borghi hanno ugualmente fascino: Fira (o Thira) incanta con la sua “Road to Paradise”, una passeggiata che porta in cima al paese da percorrere a piedi, a dorso di asinello o con la comoda funicolare. Poco distante si trova anche l’interessante sito archeologico di Akrotiri, città preistorica detta la “Pompei greca” poiché l’eruzione del vulcano è stata molto simile e, ugualmente alla città campana, ne ha conservato la struttura pressoché intatta.

(descrizione)

Il paese dai vicoli multicolori è un paradiso dello shopping, ideale per portare a casa qualche prodotto tipico come quadri a olio o ceramiche sgargianti. La notte le sue vie diventano il paradiso della night life, mentre Imerovigli è un villaggio più tranquillo e una fantastica cascata di resort chic: come il Grace Santorini, esclusivo boutique hotel dagli ambienti estremamente raffinati, recentemente rinnovato in un mix di design contemporaneo e arredamenti tipicamente greci. Per dormire a Fira, invece, il Villa Bordeaux permette di scegliere una suite in tipico stile isolano, vista mare, per rilassarsi ammirando il panorama.

 

A Pyrgos invece, nell’entroterra, sembra di essere su un'altra isola: atmosfera autentica, vicoli che salgono verso la chiesa, le rovine del castello da cui si apre un bellissimo panorama da ammirare gustando una delle bibite del bar Franco’s.

 

E come non parlare poi delle magnifiche spiagge, che attirano turisti da ogni parte del mondo: come la celebre Spiaggia Rossa, che incanta con il color rosso cupo delle rocce vulcaniche e l'azzurro cristallino dell'acqua. E poi Kamari, che con i suoi 5 chilometri è la spiaggia più grande dell’isola, Ammoudi e Armeni di Oia, e White Beach, raggiungibile solo via mare e isolata dal caos, o Mesa Pigadia, con la sua caverna a pelo d’acqua. Da non perdere ovviamente la gustosa cucina greca: sull’isola c’è l’imbarazzo della scelta in quanto a locali e taverne. Tra le più caratteristiche suggeriamo Metaxi Mas, un vero must per la cucina popolare e molto amato anche dai locali, e Lotza, taverna di Oia che sa di casa e dove gustare un superbo baklava.

 

A Fira consigliamo la Nikolas Taverna, una delle più antiche dell’isola: è perfetta per assaporare il vero stile locale e provare il più autentico cibo greco. E se volete mangiare soprattutto pesce fresco, To Psaraki è l’indirizzo giusto: carina con i suoi tavoli che guardano il porto, oltre ai piatti di mare è specializzata nelle mezédes, ogni giorno un’offerta diversa.

(descrizione)

Su un’isola così romantica non possono mancare anche locali raffinati: suggeriamo Ammoudi, una taverna chic che guarda la caldera da Oia e che porta in tavola esclusivamente pesce, e Pyrgos, che propone la sua cucina mediterranea sofisticata all’interno di un antico mulino. Ogni scorcio di quest’ isola regala emozioni differenti, e potete goderle con alcuni trekking davvero speciali e adatti a tutti: uno è la lunga passeggiata che porta da Imerovigli a Oia in un paio di ore, ventilata, poco impegnativa, ricca di scorci, profumata, lontana dalla massa.

 

Il secondo è il sentiero fino al promontorio di Skaros, che s’inoltra nella caldera come la prua di una nave: arrampicandosi tra le rocce si raggiunge l’antica fortezza veneziana, e si ammira un panorama che dà la sensazione di essere al centro del mondo.