/media/post/fht5s5h/samotraciajpg.jpg

Samotracia, l'isola degli dei

Dove fu ritrovata la celebre Nike di Samotracia

Samotracia è l'isola dei grandi dei, vicina alle coste turche dell'Egeo settentrionale, una delle icone degli amanti dell'archeologia, sede del santuario in cui fu trovata la celebre Nike di Samotracia.

 

Samotracia emerge dal mare, una vera e propria isola-montagna grazie al monte Fengàri che, con i suoi oltre 1600 metri, è la più alta cima dell'Egeo. Qui il passato sembra ancora vivere, ed è la meta ideale per chi è particolarmente amante della cultura: sull’isola infatti si trova il maestoso Santuario dei Grandi Dei, a Paleopolis, dove nel 1863 venne rinvenuta la magnifica Nike di Samotracia, il cui originale è ora custodito al Museo del Louvre. Si tratta di uno dei maggiori luoghi di culto panellenici e vi si celebravano misteriosi riti ancora oggi oggetto di studio.

 

Il fascino di Samotracia è arcano, e si emana dai boschi fitti di querce e castagni secolari, dalle cascate e dalle piscine naturali formate dai torrenti, dalle sorgenti termali sulfuree che scaturiscono ribollenti dal sottosuolo.

 

Si trovano lungo l’isola molte vasche naturali all’aperto dove godere dei benefici di queste acque termali, ma se preferite una struttura organizzata potete andare alle terme di Loutrà, a Thèrma, note già nei tempi antichi.

 

Anche il mare è bellissimo a Samotracia, e le sue spiagge sono selvagge e assolutamente naturali: bellissime Votos e Pachia Ammos, sabbia chiara incastonata fra le rocce scure della costa sud.

 

La cittadina portuale di Samotracia si trova dalla parte opposta, a nord, e si chiama Kamariotissa: è piacevole, ha i classici tetti rossi tipici di questa zona della Grecia e ha tante taverne a cui dedicare ottimi pranzi e cene come I Synantisi, famosa per il suo eccellente pesce fresco, per il gavros ( i pesciolini marinati) e per il chaslamas, dessert dal nome turco che si trova solo sull’isola.

 

La cittadina più scenografica invece è Chora, molto caratteristica con le case in pietra, le bouganville fiorite, i vicoli stretti e il castello genovese che domina la rocca su cui sorge la città vecchia.

 

Alla sera è qui che si viene a bere una birra e a rinfrescarsi dopo una lunga giornata di esplorazione: per godervi pienamente questa piacevole atmosfera fermatevi da Axiokersa, una guesthouse in pietra e legno in una casa storica del 1800.