/media/post/bds5uu9/roma_i_ristoranti_della_tradizione.jpg

Roma: i ristoranti della tradizione

Trattorie e locali tipici che evocano la parte più autentica della città

La cucina di Roma è raccontata dai ristoranti tradizionali che costellano la Capitale. Trattorie e locali tipici che evocano la parte più autentica della città.

 

Sono i locali un po’ casarecci ma familiari, quelli perfetti per studiare la popolazione locale e dove mangiare la migliore amatriciana, o i carciofi più croccanti.

Partiamo da quelli proprio storici, che sono lì da sempre e portano avanti una Roma ormai sparita, strizzando l’occhio a un pizzico di modernità, dove il cliente si sente a casa.

 

È il caso del Toscano di Pietro Bruni a pochi passi dai Musei Vaticani, apprezzato ristorante di carne con clienti che vanno lì per godere ottimo cibo e una rilassata atmosfera di famiglia. O Armando al Pantheon, una delle più conosciute trattorie romane, che propone il top dei piatti tipici tra cui coratella d’abbacchio, amatriciana, gricia, carbonara, trippa alla romana, puntarelle.

 

A una cena tradizionale ma più raffinata ed elegante si presta l’ambiente chic e un po’ retrò del Bolognese, o l’elegante signorilità di Agata e Romeo, o la classe di Quinzi e Gabrielli, ricercato locale specializzato in tradizionali pasti di pesce, o ancora l’intimo spazio in stile liberty di L’Arcangelo, che unisce la cucina tradizionale romana con tecniche culinarie moderne per un risultato originale.

 

Se siete in cerca però delle specialità della cucina romana popolare, con ricette fatte con il “cibo dei poveri”, non mancano gli indirizzi must, cominciando da Cesare al Casaletto e dalle sue polpette di bollito, o quelle di melanzane servite con sugo all’arrabbiata.

 

Per mangiare invece in un’atmosfera davvero easy e romana autentica il posto giusto è Enzo al 29 a Trastevere: tre fratelli che sono ormai un punto di riferimento, in particolare per i carciofi fritti, per l’abbacchio e per le paste alla romana. Defilato e lontano dal traffico in zona Salaria si incontra Mamma Angelina, gestito oggi dal figlio della storica mamma Angelina dell’insegna, che però è ancora dietro le quinte a preparare antipasti gustosi e pasta tirata a mano.