/media/post/45gap55/rifugi_toscana.jpg

Eremi e Monasteri, rifugi nel verde, luoghi lontani da tutti

Eremi laici, luoghi di spiritualità e monasteri completamente immersi nel verde: oasi di pace e senza stress, tra Umbria e Toscana e Sardegna

Dopo mesi di stress dovuti al lungo e forzato isolamento è venuto finalmente il tempo di metere di nuovo il naso fuori di casa e di tornare alla vita, ma anche di progettare una vacanza  che ci riconcili con il mondo e noi stessi. Sempre attenti a non scegliere posti affollati possibilmente lontani da tutto e da tutti. E allora meglio scegliere luoghi che sono rifugi bucolici, incastonati nella natura e che spesso sono, non solo agriturismi isolati con tutti i confort, ma pure eremi, monasteri, luoghi di spiritualità dove tornare in contatto con sè stessi. Ne abbiamo trovati tre davvero speciali tra Umbria, Toscana e Sardegna.

Rifugi nel verde, luoghi lontani da tutti: Eremo e Monastero di Camaldoli in Toscana

(descrizione)

La combo Eremo e Monastero insieme, esiste e si trova in provincia di Arezzo a Camaldoli. Per arrivare fin qui bisogna attraverasre il casentino e salire sino a 1200 metri di altezza. Accanto all'Antico Monastero, fondato mille anni fa da San Romualdo, dove sono custoditi i dipinti di Giorgio Vasari e un'antica farmacia, a tre chilometri di distanza c'è lEeremo, isolato al centro della foresta dove è conservata la cella di San Romualdo con la tipica struttura a chiocciola con stanza da letto, studio e cappella. Chi volesse entrare in contatto con lo stile di vita frugale ed essenziale di questo luogo può pernottare nella foresteria, che accoglie fino a 170 persone tra pellegrini e fedeli, oppure dedicarsi ad una full immersion di 2 e giorni e mezzo con un insegnante di yoga in totale silenzio.

Rifugi nel verde, luoghi lontani da tutti: un antico monastero in Sardegna

(descrizione)

Tra i rifugi bucolici e luoghi dove poter ricaricare se stessi, ve n'è uno davvero speciale, si tratta del Monastero di San Pietro in Sorres, in Sardegna, situato sul colle Sorres a 570 m sul livello del mare. Qui i monaci  benedettini dal 1970 si occupano del restauro dei libri nell’entroterra sassarese di Borutta. In questa oasi di pace, si può dormire in camere singole, doppie o quadruple (anche queste con bagno) e si può trascorrere il proprio tempo in diverse attività: si va dalle lezioni di iconografia cristiana a quelle di scrittura medievale, fino alle visite nella biblioteca, dove poter osservare il certosino lavoro dei monaci amanuensi.

Rifugi nel verde, luoghi lontani da tutti: un eremo laico in Umbria

Vicino ad Orvieto, uno dei borghi di arte più belli d'Italia e dell'Umbria, si trova l'Eremito Hotelito del Alma a Parrano, ricavato da un antico monastero è una location perfetta per abbandonarsi al relax e non pernsare a niente. Le camere (tutte singole e con bagno in camera) fanno pensare alle celle dove dormono i monaci in ritiro. Le giornate si trascorrono all'aria aperta respirando a pieni polmoni. Sono vietati cellulari, talblet e computer. I pasti (strettamente vegetariani e vegani realizzati con i prodotti dell'orto biologico) sono consumati nel refettorio in "religioso" e pacifico silenzio a lume di candela. In questo rifugio bucolico, si può andare a cavallo, si tengono corsi di canto gregoriano ed iconografia, lezioni di yoga e coltivazione dell'orto.