/media/post/p544hd8/palazzo_alltieri_1-650x4871.jpg

Palazzo Altieri - La Roma nobile da vedere

Roma, la città eterna non solo il lascito dell'impero romano ma anche rinascimento e nobiltà

Oltre alla classicissima Roma antica con le sue notevoli perle storiche, ci sono tanti altri volti della Capitale da scoprire: tra questi, quello della Roma dei palazzi storici. Palazzo Altieri, per esempio, è uno dei più centrali e più nobili.

Alla famiglia Altieri apparteneva il palazzo che affaccia sulla centralissima piazza del Gesù a Roma.

La famiglia Altieri e il suo palazzo a Roma

La famiglia Altieri fu una delle più importanti della Roma del diciassettesimo secolo. Famiglia che annoverava tra i propri componenti anche un papa: quel Clemente X, asceso al soglio pontificio nel 1670 e morto nel 1676.

La famiglia Altieri vantava origini addirittura nella nobiltà dell’antica Roma. E il palazzo che porta il suo nome “risente” di questo imponente passato. I lavori del palazzo furono commissionati dal cardinale Giovanni Battista Altieri nel 1650: venne costruito così un primo nucleo poi ampliato una ventina d’anni dopo con grande lusso.

L’architetto incaricato di stilare il progetto per la prima costruzione fu Giovanni Antonio de Rossi.

 

(descrizione)

 

Palazzo Altieri di Roma – cosa vedere

All’interno di palazzo Altieri  si può ammirare uno stupendo affresco realizzato da Carlo Maratta che raffigura il “Trionfo della Clemenza”, e voluto da quell’Emilio Altieri poi divenuto papa Clemente X.

Nelle altre stanze del palazzo, riccamente decorate, sono custoditi diversi quadri, sculture e mobili pregiati. Una curiosità: qui abitò – fino al 1973 – l’attrice Anna Magnani.

 

(descrizione)

 

Palazzo Altieri oggi

Oggi palazzo Altieri è sede in parte dell’Associazione Bancaria Italiana (ABI). E in parte è abitato da proprietari privati, che conservano ancora l’archivio della famiglia Altieri.

 

Leggi anche: