/media/post/quhru9g/ostuni.jpg

Ostuni

La dama bianca della Puglia

Ostuni, in provincia di Brindisi, sorge su tre colli a 200 metri sul livello del mare.

Dalla collina dove sorge, Ostuni omina un mare cristallino che da oltre venti anni è Bandiera Blu merita attenzione per il centro Storico ricco di monumenti e attrazioni.

E' conosciuta come la “città bianca” per via delle colore delle abitazioni dipinte di calce , ed è senza ombra di dubbio uno dei centri turistici più rinomati della Puglia.

Bianco è il colore che abbaglia gli occhi quando capita di rivolgere lo sguardo a Ostuni. Un bianco accecante. Immenso. Che colora ogni muro, ogni casa, piccola o grande che sia. Ostuni città bianca, dunque. Ostuni città gioiello della Puglia.

 

Ostuni, le origini del bianco

 

(descrizione)

 

Tutto il bianco di Ostuni deriva dalla calce, qui utilizzata fin dal Medioevo un po’ perché era un materiale facile da reperire; un po’ perché era il modo per conferire luce ai ristretti vicoli del centro storico di Ostuni.

 

Ostuni e la peste

 

(descrizione)

 

E la calce di Ostuni si rivelò anche “salvifica”: nel XVII secolo, questa zona della Puglia conobbe il dramma della peste. Che – però – risparmiò proprio Ostuni. E ciò grazie all’uso di imbiancare le case con la calce: un vero e proprio disinfettante naturale. Diventato poi simbolo della città di Ostuni. Anzi, assurto a sua caratteristica indelebile.

 

Ostuni e il centro storico

Ostuni oltre al mare e alle spiagge, offre un centro storico ricco di monumenti e di attrazioni. Da visitare La Cattedrale di Santa Maria Dell'Assunzione, situata nella parte più alta del paese è stata costruita nel XV secolo per volere di Ferdinando d'Aragona in stile romanico-gotico con uno spettacolare rosone a 24 raggi.

Merita una visita anche la maestora chiesa di S. Giacomo in Compostela, anch'essa in stile gotico.

Continuando la passeggiata in centro segnaliamo il Museo della civiltà preclassiche della Murgia meridionale, si tratta di un ex monastero carmelitano adibito a Museo e dove è possibile ammirare il calchi delle sepoture di età paleolitica.

Nel piazza principale, Piazza della Libertà, si può ammirare la Chiesa di San Francesco . La piazza è un luogo di incontro e dove si tengono le principali manifestazioni che animano il periodo estivo, come la rinomata festa di Sant'Oronzo (protettore della città di Ostuni) che si svolge dal 27 al 27 agosto e che ha il suo culmine con la spettacolare cavalcata di Sant'Oronzo

Il mare e le spiagge di Ostuni

 

(descrizione)

 

Oltre alla bellezza della cittadinai, c’è un altro – fondamentale – motivo per andare a Ostuni: il mare di questo angolo di Puglia, più volte premiato con le Bandiere Blu.

A soli 8 km dal Centro di Ostuni si trova Marina di Ostuni con ben 17 chilometri tra spiagge, calette sabbiose e coste rocciose.

Tra queste segnaliamo Rosa Marina un serie di piccole e tranquille spiagge tra la macchia mediterranea; Costa Merlata, chiamata così per la costra molto frastagliata dove il mare, insinuandosi, crea bellissime calette; Torre Pozzella una delle più belle e inconataminate spiagge dell'ostunese, costituita da piccole e selvagge calette e resa ancor più bella da un'antica torre Aragonese di avvistamento.