/media/post/q8hduat/milos_paliochora.jpg

Milos, l'isola colorata delle Cicladi

I mille colori di Milos

L'isola di Milos, famosa per la sua "Venere di Milo" e per le sue aque limpide, offre uno spettacolo unico, tra borghi incantevoli come Adamas, Placa, Klima, Fylakopie e spiagge adatte a tutti i gusti, come Firopotamos, Sarakiniko, Paliochori, Firiplaka, Tzigrado. Scopri tutto quello che c'è da vedere a Milos. 

 

(descrizione) 

È vicina a Santorni e Mykonos, ma non potrebbe essere più diversa: l’entroterra di Mylos è quasi del tutto disabitata e senza strade battute, è poco conosciuta e per questo appartata e tranquillissima. La si conosce soprattutto grazie alla famosa "Venere di Milo", la statua che oggi è esposta al Louvre, ma che venne trovata nel 1820 sull’isola, da un contadino all'interno delle catacombe di epoca romana.

(descrizione)

Non tutti però sanno quanto siano belle le spiagge dell’isola. Sono oltre settantacinque fra grandi e piccole, e sono molto varie per via della natura vulcanica: se ne trovano infatti di sabbia color platino, o fatte di ciottoli racchiusi fra rocce bianche come la neve, rosse o nere, tutte bagnate dallo stesso mare trasparente. Tra le più notevoli segnaliamo Firopotamos a nord, una baia con caratteristiche casette di pescatori, Sarakiniko con il suo paesaggio lunare di scogli bianchi, Paliochori, dove si trovano sorgenti di acqua sulfurea e tante taverne tipiche, la bella Firiplaka dall’acqua turchese e Tzigrado, suggestiva con la sabbia bianca in contrasto con rocce multicolore.

I borghi anche regalano scorci unici: Adamas è la capitale dell’isola e il porto principale, ma i paesi più suggestivi sono quelli più piccoli come Plaka, con le sue stradine strette che si inerpicano fino al panoramico castello e con il suo Kastro, piccolo quartiere risalente alla dominazione veneziana e magico al tramonto.

(descrizione)

A Plaka si trova anche il particolare negozio, museo e laboratorio della sabbia, un’esposizione che mostra campioni di sabbia da tutta l’isola e opere realizzate dall’artista che gestisce l’attività. Molto suggestivo Klima, Villaggio tipico di pescatori con pochi abitanti e case colorate a due piani nelle cavità naturali delle rocce.

(descrizione)

Non mancano anche tracce di un antichissimo passato, da scoprire visitando le Catacombe, o l’antica città di Fylakopi, dove i resti risalgono fino all’età del Bronzo. E poi la sera, dopo il mare e le gite e i magnifici colori del tramonto, è ora di soddisfare il palato e fare scorpacciate di squisitezze locali: provate Oh Hamos, sul lungomare di Adamas, una taverna con ottima cucina tradizionale a prezzi onestissimi, e concludete la cena con l’ouzo, un liquore tipico a base di anice.