/media/post/bb4l8pq/1294-messico_1s_guida-622x431.jpg

Messico - Guida

Il paese che nessuno lascia

Alcuni dicono che il Messico sia un paese che nessuno lascia. Ma nonostante i detti e i luoghi comuni, in questo paese ogni anno passano milioni di turisti che rimangono colpiti dalla storia, dalle bellezze naturali e dalle spiagge del Messico.

A volte non ci si rende conto che il Messico è una nazione molto vasta, come la sua capitale, Città del Messico. Nel paese si incontrano migliaia di chilometri di coste e mare, deserti, foreste pluviali, montagne e pianure fertili.

Per molti turisti il Messico è il patrimonio culturale di Maya e Aztechi, con i tanti siti da visitare, come lo spettacolo mozzafiato di Chichén Itzá (le piramidi maya), Teotihuacan, la città degli dei, Tenochtitlán, la capitale dell'impero azteco, e la splendida Tulum, nello Yucatan.

Ed è proprio la penisola dello Yucatan e la Riviera Maya ad attrarre i turisti da tutto il mondo, grazie al mix di spiagge caraibiche e cultura maya. Qua tra le località più conosciute ricordiamo Cancun e Playa del Carmen.

Tra i resort da non perdere per una vacanza da sogno nello Yucatan (come per esempio per un viaggio di nozze), c'è Xcaret, un parco naturale con tanto di fiumi sotterranei e delfini con cui giocare e Isla Mujeres, proprio di fronte a Cancun, altro luogo ideale per gli amanti del mare.

Per gli amanti della natura, da non perdere vicino a Tulum, c'è la riserva di Sian Ka'an, una vasta regione di foreste, paludi, e spiagge vergini ideali per le immersioni.

Poco più a sud, per chi ama l'avventura, c'è il Belize, un vero gioiello da scoprire. Allontanandoci dal sud del Messico, la parte più visitata, sempre più turisti si spingono anche verso il nord: qui da non perdere è l'immenso Copper Canyon (Sierra Madre), dove si può prendere una vecchio treno (El Chepe) che vi porterà fino all'Oceano Pacifico.

 

Quando andare in Messico

Periodo migliore: da ottobre ad aprile, temperature miti (stagione secca)

Estate: da maggio ad ottobre sono i mesi più affollati, anche se coincidono con la stagione delle piogge.