/media/post/rhqzafc/Medjugorje.jpg

Medjugorje.

Il Luogo di Pellegrinaggio della Bosnia-Erzegovina

Un pellegrinaggio a Medjugorje è un viaggio assolutamente speciale. Perché lo si fa solo con una forte convinzione religiosa. Ma dove si trova Medjugorje? E perché questa cittadina bosniaca è diventata così famosa? Qui sotto trovate i consigli per visitarla e i punti più importanti del pellegrinaggio.

 

Dove si trova Medjugorje

Medjugorje è una cittadina (meno di 5mila abitanti) nel sud est della Bosnia-Erzegovina. Si trova, in particolare, a circa 25 chilometri da Mostar.

 

La storia: la Madonna appare a sei ragazzi del villaggio di Medjugorje

 

(descrizione)

 

Il 24 giugno 1981 sei ragazzi di un piccolo villaggio croato nella Bosnia-Erzegovina assistono a qualcosa che cambierà loro la vita per sempre. Appare loro la Madonna della Pace, che li rassicura, dice loro di non preoccuparsi e di non aver paura. I sei ragazzi corrono via. Ma tornano il giorno dopo nello stesso luogo dell’apparizione. Vera o falsa che sia la storia dell’apparizione (anche il Vaticano ha qualche dubbio), sta di fatto che da allora il piccolo paese di Medjugorje viene visitato da centinaia di migliaia di pellegrini ogni anno provenienti da tutto il mondo.

 

Medjugorje: i luoghi del pellegrinaggio

Una volta arrivati a Medjugorje, quali sono i luoghi religiosi da poter visitare? Prima di tutto il Santuario delle Regina della Pace. Qui a partire dalle 7,30 del mattino – e per l’intera giornata - vengono celebrate le messe in varie lingue (la prima messa è sempre in lingua croata).

Venerdì e domenica i pellegrini possono andare anche sulla collina delle apparizioni, che in croato si chiama Podbrdo (letteralmente significa “sotto la montagna”). Questa collina è meta di pellegrini provenienti da tutto il mondo, che qui si radunano per pregare la Madonna della Pace.

 

(descrizione)

 

Un altro sito meta di pellegrinaggio a Medjugorje è il monte Krizevac. Sul monte ci sono quattordici stazioni della croce per i pellegrini che vogliano fare la via crucis fin sopra la vetta della montagna. Il percorso è roccioso, difficile, faticoso. Ma molti pellegrini scelgono di salire a piedi nudi.  

 

Medjugorje: il clima

Medjugorje – così come la maggior parte della Bosnia-Erzegovina – ha un clima mediterraneo. Il che significa che le estati sono umide, mentre gli inverni sono piuttosto miti. Il villaggio di Medjugorje si trova tra le montagne dell’Erzegovina, dove spira spesso la bora (il vento che arriva dal mar Adriatico). Non nevica spesso in questa parte della Bosnia-Erzegovina, e le temperature raramente scendono sotto lo zero. Può succedere però che il vento diventi fastidioso e aumenti la sensazione del freddo. Nei mesi invernali piove spesso.

 

Consigli su come vestirsi durante un viaggio a Medjugorje

Bisogna essere assolutamente consapevoli che Medjugorje è un luogo religioso. Quindi in estate quando le temperature sono più alte, non indossare mai pantaloncini e canottiere. E’ una questione di rispetto. Ricordatevi anche che è un posto di montagna. Quindi meglio vestirsi comodi.

 

(descrizione)

 

Consigliato un abbigliamento a strati, così da poter togliere o aggiungere a seconda del tempo. Tenete conto che Medjugorje è un posto molto polveroso quando il terreno è asciutto e fangoso quando è bagnato, quindi meglio sempre le scarpe chiuse. Inoltre, alcune strade non sono asfaltate, il che significa che potrebbe capitare di percorrere alcuni tratti a piedi. Come ogni buon pellegrino.