/media/post/8q4pczl/Maremma_paesaggio.jpg

Maremma: itinerario su cosa vedere e cosa fare

Borghi arroccati, colline e spiagge da sogno. La Maremma , nel sud della Toscana, è un territorio dai cento volti, tutti bellissimi. Vi proponiamo un itinerario alla scoperta della Maremma.

La Maremma, nel sud della Toscana, è un territorio molto variegato: borghi bellissimi e arrocatti,  dolci colline e  località di mare con spiagge da sogno e mare cristallino. 

Un Itinerario tra paesi gioiello come Capalbio, Pitigliano, Massa Marittina, e località di mare famose come Castiglion delle Pescaia, Orbetello Porto Santo Stefano e Punta Ala. Un stop obbligato nelle famose terme di Saturnia per non farsi mancare proprio nulla per la vostra vacanza o weekend alla scoperta della Maremma Toscana.

 

Maremma, itinerario su cosa vedere e cosa fare 

(Maremma itinerario su cosa vedere e cosa fare: Castiglion della Pescaia)

Il nostro itineraio comincia da Massa Marittima. Una passeggiata nel centro storico vi condurrà alla Cattedrale di San Cerbone, al Museo Archeologico e al Palazzo dell'Abbondanza con il famoso affresco della fonte dell'Abbondanza. L'area intorno è una zona di grande interesse dove visitare il lago dell'Accessa, il parco naturalistico delle Biancane e quello dei Montioni con splendidi sentieri da percorrere a cavallo o in bici.

Andando verso il mare , le destinazioni più vicine sono Castiglion della Pescaia e la rinomata Punta Ala. La spiaggia più frequentata è quella di Ponente (da Castiglione a Punta Ala), ma altrettanto belle sono la spiaggia di Levante e la spiaggia delle Rocchette.

Procedendo verso sud , ci si può fermare a Grosseto, qui si possono visitare la Fortezza Medicea sulla quale si può passeggiare, da ammirare anche il Duomo Gotico, la statua di Leopoldo II e la trecentesca chiesa di San Francescoe il Museo di Storia naturale della Maremma

A circa 8 km c'è il parco archeologico di Roselle dove sorgeva un centro abitato in epoca etrusca e romana. Scendendo a valle si incontra il borgo di Montepescali nato come fortezza degli Aldobrandeschi è un punto panoramico mozzafiato. Da non perdere le chiese di San Lorenzo e di Santo Stefano.

(Maremma: itinerario su cosa vedere e cosa fare: La Laguna di Orbetello)

Seguendo la Litoranea si raggiungono località rinomate per il loro mare come Orbetello dove colpisce lo spettacolo della sua laguna. La città è unita al Monte Argentario attraverso una strada costruita su una diga. Le spiagge della Feniglia e della Giannella sono mete molto apprezzate in estate. Da qui si raggiunge il Monte Argentario con la sua natura rigogliosa e le tante e bellissime calette rocciose.

(Maremma: itinerario su cosa vedere e cosa fare - Porto Santo Stefano)

Poco distante da Orbetello ci sono le località di Porto Ercole e Porto Santo Stefano. Tra le spiagge più belle ci sono Spiaggia Lunga, sabbiosa e ci si arriva attraverso un sentiero di 200 metri nella pineta; i Bagni di Domiziano, si tratta di una piccola insenatura dalle parti di Porto Santo Stefano; la Cacciarella è una piccola baia di sabbia tra due scogliere (si raggiunge dopo 500 metri di sentiero).

(Maremma: itinerario su cosa vedere e cosa fare - Pitigliano)

Un itinerario in Maremma consente di scorpire tanti volti di questo bellissimo territorio. Nell'entroterra, per esempio, si incontrano borghi come Montemerano, più a sud troviamo piccoli gioielli come Pitigliano un piccolo capolavoro di architettura, arroccato sulla collina è interamente costruita con blocchi di tufo della Valle del Fiora. Attraversando il ponte ad arcate si entra in un intrico di vicoli a scalinata e palazzi decorati con l'antico stemma degli Orsini, la famiglia che governava la città. La piazza della Repubblica, la più grande del centro storico è icorniciata dalle fontana delle sette cannelle, che risale al Cinquecento.

Tappa immancabile di un itinerario in Maremma sono le splendide Terme di Saturnia per un soggiorno fatto di relax e benessere. Frequentate già ai tempi dei romani, oggi figurano nella top 3 delle mete preferite dai turisti.

(Maremma: itinerario su cosa vedere e cosa fare - Capalbio)

Ancora più a sud si trova Capalbio, considerato la porta della regione. La cittadina è splendida con il suo Castello. I vicoli del borgo antico sono pieni di attrattiva non solo per l'atmosfera: nell'oratorio della Provvidenza è conservata una Madonna attribuita al Perugino o al Pinturicchio e nel Palazzo Colacchioni è possibile ammirare un pianoforte usato da Giacomo Puccini. Capalbio inoltre vanta un litorale di 12 km di sabbia, meta ideali per chi vuole praticare sport e per chi cerca un pò di relax.

(Maremma: itinerario su cosa vedere e cosa fare - Il Giardino dei Tarocchi)

Fuori Capalbio meritano una visita il Giardino dei Tarocchi, un parco artistico e un luogo magico dove specchi, lacche e pietre scintillanti rivestono le sculture dell'artista Niki de Saint Phalle, e l'oasi wwf del lago di Burano.