/media/post/3a9adz3/lecce.jpg

Cosa vedere a Lecce

Ecco cosa vedere nella città di Lecce, signora del barocco e conosciuta anche come la Firenze del Sud per la sua ricchezza artistica.

Nel centro storico di Lecce il barocco è dappertutto: nelle chiese, negli edifici: qui si cammina in un museo a cielo aperto. La signora del barocco è anche conosciuta come la Firenze del Sud, e Lecce è certamente indiscussa perla del meridione italiano dove l'arte si sposa con un ambiente unico e stimolante. A dominare tutto è la pietra leccese, il materiale in cui è costruito gran parte del centro, una pietra bianca che cambia colore in base all'intensità della luce del sole.

 

Cosa vedere a Lecce: la Lecce barocca

Cosa vedere a Lecce: piazza duomo

Un punto perfetto per iniziare un bel tour su cosa vedere della Lecce barocca è Porta Rudiae uno dei tre ingressi monumentali al centro storico con Porta Napoli e Porta San Biagio. Proseguendo verso Via Libertini si può ammirare la bellissima Chiesa di San Giovanni Battista del Rosario tutta decorata con festoni di fiori e melograni. Poco più avanti si apre Piazza del Duomo salotto dei leccesi.

La Piazza è una vera e propria scenografia, chiusa su tre lati e illuminata ad arte: svettano il Campanile del Duomo di Santa Maria Assunta, il Vescovado con l'annesso Seminario seicentesco che è sede del Museo di arte diocesana.

Lungo Corso Vittorio Emanuele si possono ammirare palazzi e chiese, fino ad arrivare a Piazza Sant'Oronzo cuore pulsante di Lecce , dove si susseguono palazzi di vari stili ed epoche: al centro domina la colonna di Sant'Oronzo appunto innalzata nel 1.600. Poco pià avanti spicca un edificio del 1592 chiamato Il Sedile.

Alle spalle si trova il magnifico Anfiteatro Romano, uno dei monumenti più antichi di Lecce, e un famoso luogo di ritrovo che d'estate si anima con eventi musicali e rassegne di danza.

cosa vedere a Lecce: anfiteatro romano

E poi c'è Lei, la Basilica di Santa Croce, monumento simbolo del barocco leccese che stupisce per la bellezza. Il suo rosone lascia senza parole e la facciata è decorata con centinaia di simboli, fiori, frutti e figure mitologiche. 

Cosa vedere a Lecce: Lecce da scoprire

Cosa vedere a Lecce: Lecce by night

Per conoscere davvero Lecce bisogna allontanarsi dai soliti itinerari turistici ed inoltrarsi nei vicoli del centro storico: è così che si possono conoscere uno dei gioielli meglio custoditi della città, i cortili degli antichi palazzi, piccole oasi spesso inaccessibili ma che oggi è possibile visitare durante la manifestazione Lecce cortili aperti: durante l'evento infatti le corti e gli interni degli edifici più belli come Palazzo Andretti, Palazzo Casotto e Palazzo Palombi,sono aperti al pubblico e si arricchiscono di mostre, incontri e concerti (per saperne di più clicca qui).

È particolarmente bello passeggiare per Lecce di sera, senza un itinerario preciso. La città infatti ha un sapiente sistema di illuminazione cittadino che, se possibile, ne aumenta il fascino e l'incanto. Per chi invece non volesse avventurarsi da solo ma volesse seguire un tour, esiste il percorso Lecce by Night organizzato dall'ufficio turistico.

Lecce non è solo barocco, ma anche il folklore e le tradizioni popolari del Salento. Per chi volesse approfondire queste tematiche, consigliamo di visitare il Museo delle Arti e delle Tradizioni popolari del Salento (Abbazia di S. Maria delle Cerrate - Marina di Casalabate).

Cosa vedere a Lecce: lavorazione della cartapesta

Passeggiando per il centro storico si trovano tanti negozi artigianali di quell'antica arte della lavorazione della cartapesta per la quale la città di Lecce è famosa, ed è possibile ammirare delle vere e proprie opere d'arte incartapesta, da piccoli oggetti come statuine e monili a oggetti ben più grandi ed elaborati.

Lecce: i locali e la vita notturna di Lecce

(Cosa vedere a Lecce: vita notturna)

Una delle mete di ritrovo preferite dai giovani di Lecce è Piazza Vittorio Emanuele (o Piazzetta Santa Chiara), dove si trova l'Urban Cafè, luogo ideale per prendere un drink. Oppure si può optare per una lunga passeggiata lungo Via Palmieri, Via Libertini o Via Trinchese, tre strade molto frequentate dai giovani leccesi.

Per chi, prima di iniziare a vivere la notte, volesse provare una delle specialità culinarie di Lecce, può farlo in una delle storiche osterie: Osteria da Angiulino (Via Principi di Savoia, 24), Mamma Lupa (via degli Acaya, 12) e Divina Provvidenza (via Taranto, 67).

 

I consigli di Marcopolo

Gli hotel consigliati: Leccesalento Bed and Breakfast, President Hotel

I ristoranti consigliati: Osteria degli spiriti, Picton