/media/post/vl4ga7f/isole_eolie_stromboli_preview.jpg

Le isole Eolie - Stromboli

Stromboli è la più giovane delle isole Eolie, la più spettacolare tra eruzioni, spiagge nere e acque cristalline. La cosiddetta isola con il cuore di fuoco.

Stromboli, l'isola col cuore di fuoco, la più giovane tra le isole Eolie, offre spettacoli naturali incredibili, tra eruzioni vulcaniche, spiagge uniche, e il mare trasparente come il vetro

 

 

(descrizione)

 

Da sempre vivo e ribollente, il vulcano dell’isola di Stromboli è conosciuto fin dall’antichità dai naviganti come punto di riferimento, e da sempre ha esercitato un fascino magnetico sulle persone, tanto che Jules Verne scelse di far emergere proprio dal suo cratere il Professor Lindebrook e i suoi colleghi, alla fine del celebre Viaggio al Centro della Terra.

 

(descrizione)

 

Per gli abitanti dell’isola, che occupano la poca superficie oltre il cono emerso, è semplicemente iddu, una presenza costante e amica, che domina il paesaggio con i suoi 924 metri di altezza e che per 2400 metri sprofonda nel mare, così cristallino da mostrarne il profilo sotto le acque anche quando sono increspate dal vento. Per i turisti l’isola e il suo vulcano, uno dei più attivi al mondo, sono diventati una meta esotica e affascinante, attirati dalle spiagge nere come la notte, dal mare turchese e dalle piogge di lapilli e lava che ad intervalli intermittenti ancora illuminano il cielo notturno.   

 

(descrizione)

 

Questo ha portato Stromboli verso un forte sviluppo, trasformando presto l’isola nella meta ideale di chi cerca mondanità e divertimenti accanto alla bellezza in quantità smisurata. Il luogo però è riuscito nell’impresa di accogliere resort di lusso e locali alla moda senza perdere la sua atmosfera  suggestiva, quasi incantata: le bianche casette di San Vincenzo, San Bartolo e Piscità (borghi spesso raggruppati sotto il generico nome di Stromboli) avvolte da piante e fiori sono idilliache, la comunità di Ginostra vive ancora isolata e raggiungibile solo via mare, e se gli abitanti dell’isola hanno da poco accettato la corrente elettrica, sono irremovibili sull’illuminazione, che è completamente assente.

 

Di questo gli isolani hanno fatto persino una bandiera, con lo slogan "A Stromboli, di notte, si vedono le stelle". Le uniche luci nelle tenebre sono le torce elettriche (indispensabili), i fanalini delle Ape e il faro sullo scoglio dello Strombolicchio.
È bello questo buio notturno, che avvolge come un manto di velluto il silenzio rotto solo dal canto del mare: sì, perché nonostante i locali alla moda, è vietato diffondere la musica ad alto volume dalle due di notte in poi. Per non parlare della rete stradale pressoché inesistente: le strade principali sono due, e ruotano intorno alla più viva cittadina di Stromboli. Per il resto, solo sentieri e mezzi elettrici, le macchine non esistono proprio.

 

Eppure, nonostante questa sua vita sospesa nel tempo, non si contano i turisti e le celebrità del cinema, della musica e dello spettacolo che scelgono ogni anno l’isola selvaggia e infuocata. Sarà per quel mare dai colori sgargianti così in contrasto con la terra nera del vulcano, come quella finissima della Spiaggia Lunga, nei pressi di Piscità: bagnata da onde cristalline, è particolarmente suggestiva al tramonto, perché il sole calante dietro Punta Frontona arrossano la superficie del mare.

 

Le Piscine sono il paradiso di immersionisti e amanti dello snorkeling: il fondale scuro rivela scenari quasi tropicali, distese di gorgonie, poderose granseole e banchi di barracuda. La Spiaggia Grotta di Eolo è per chi ama le ore mattutine, perché all’alba è semplicemente strepitosa, quando viene illuminata dai primi raggi alle spalle dello Strombolicchio.

 

 

(descrizione)e

 

Affascinante per il suo sapore autentico è la lunga Spiaggia di Ficogrande: di facile accesso e bagnata da acque trasparenti, è resa pittoresca dalla presenza dei pescatori che stendono le loro reti ad asciugare sulla sabbia lavica.

 

A farla da padrone nel top delle esperienze dell’isola è ovviamente il vulcano, che per i più coraggiosi e pronti alla fatica si mostra in tutta la sua ancestrale bellezza. Oggi, per motivi di sicurezza, non è più possibile salire in cima da soli, e il numero di persone che può trovarsi sul cratere è limitato: a organizzare escursioni indimenticabili ci pensano i vulcanologi di MagmaTreck e le guide alpine dello Stromboli Guide, che accompagnano gli escursionisti fin su alla vetta lungo il percorso che dura più di cinque ore. 57842 passi fino al cratere, ma lo spettacolo una volta in cima non si dimentica facilmente.

 

Tra gli eventi più particolari di tutte le isole suggeriamo il bellissimo Festival del Fuoco, che si tiene a Stromboli le prime settimane di Settembre dal lontano 2008: si tratta di una festa unica, organizzata da una associazione culturale locale, che celebra l’elemento e gli innumerevoli modi con i quali l’uomo può creativamente utilizzarlo.

 

Stromboli, dal cuore incandescente di lava, è il luogo idealmente predestinato per un ritrovo del genere. Le strade alle pendici del vulcano si riempiono di artisti internazionali che maneggiano l’elemento con tecniche antiche e spettacolari, fusione di danze, arti marziali, arti circensi e teatro,  e lo dominano con attrezzi tra i più vari, tra cui fruste, lanci, cerchi e corde, il tutto nella magica atmosfera sospesa nel tempo dell’isola e arricchito dalla calda ospitalità dei suoi abitanti. Dal 2014  il festival è biennale: un’ottima occasione per scoprire l’isola fuori stagione, lontano dal caos estivo, e viverla appieno scoprendo l’elemento che è il cuore stesso di Stromboli, il fuoco. 

 

I tesori di Stromboli - la Sciara del Fuoco

(descrizione)

La chiamano così, la “sciara del fuoco”, l’impressionante, ripidissimo letto vulcanico in cui si incanalano gli efflussi di lava, che dalla vetta di Stromboli precipita a strapiombo in un mare incredibilmente blu. Si tratta di un’enorme falda nero-rossiccia, lungo la quale nel corso di migliaia di anni si sono riversati i detriti vulcanici creando il pendio levigato, dalle cui pieghe escono di continuo minacciosi sbuffi di vapore.

 

Niente cresce sulla sciara, nessuno osa attraccare su quel tratto di costa incontaminata, perché potrebbe da un momento all’altro diventare rischioso. Per ammirarne il vero potere ancestrale e pericoloso splendore, l’ideale è una delle crociere notturne organizzate dagli esperti del luogo: quando cala la sera, le loro barche portano gli avventori di fronte al pendio, e nelle fitte tenebre si può assistere allo spettacolo indimenticabile dei lapilli rossi e arancioni e delle colonne di vapore proiettate verso il cielo, mentre i massi rotolano sibilando nelle acque oscure. Se mai esistesse una montagna che meritasse la scritta “attenti ai draghi” sarebbe proprio Stromboli con la sua fumante Sciara del Fuoco

 

I tesori di Stromboli - Strombolicchio

(descrizione)

 

Chi va a Stromboli non può mancare dal compiere un viaggetto in barca verso lo Strombolicchio, grande scoglio nato migliaia di anni fa da assestamenti vulcanici, particolare per la sua conformazione, per la flora e fauna che ospita e per il grande faro che lo sovrasta.

 

Oltre alla versione ufficiale, la formazione dello Strombolicchio è intrisa di leggende popolari, tra cui quella che lo vorrebbe nato dal tappo del vulcano, scagliato in mezzo al mare nel corso di una violentissima eruzione. Tramite le escursioni che partono dall’isola gli avventori potranno scoprire le bellezze di questo pittoresco scoglio dai mille colori: si possono esplorarne le ricche acque cristalline, e gli amanti delle immersioni rimarranno impressionati dalla sua parte sommersa, che sprofonda vertiginosa tra le profondità marine; inoltre lo Strombolicchio è una riserva naturale, e ospita una serie di specie animali e piante molto rare.

 

Salendo i 200 scalini che partono dal mare si può raggiungere il faro che domina lo scoglio, oggi automatizzato ed alimentato tramite un sistema di pannelli solari: da qui si potrà godere di un punto di osservazione solitario dal panorama bellissimo, che spazia fino alle coste calabresi e siciliane.

 

 


Scopri qui i must imperdibili a Stromboli!