/media/post/grtl9hb/caicco.jpg

Le Eolie in caicco

Un modo tutto nuovo per scoprirle

Muoversi nelle Eolie in caicco è il modo migliore per scoprirle. Ci si può spostare liberamente da un'isola all'altra, raggiungere calette nascoste e spiagge inaccessibili. Insomma in caicco si può fare una vacanza unica.

Prima di una vacanza in caicco, è bene sapere, per chi non conoscesse le Eolie, che queste sono un arcipelago di origine vulcanica di fronte alla costa tirrenica messinese. Due di queste isole hanno vulcani attivi, Stromboli e Vulcano.

 

(descrizione)

 

L'imbarcazione perfetta per godersi tutta la bellezza selvaggia delle Eolie sono i caicchi, bialberi in legno di origine turca, più spaziosi e quindi comodi delle barche a vela e con un'estetica un po' retrò che dona loro un fascino particolare.

Da non dimenticare che anche in caicco esistono delle regole di galateo e bon ton come per le barche a vela o le crociere. Quindi niente eccessi e stravaganze!

 

Eolie in caicco - Itinerari

Prima di partire, leggete bene dove sono le spiagge più belle delle Eolie, potrebbe tornarvi utili saperlo durante la navigazione.

Si parte da Lipari, per fare un bagno alla Spiaggia Bianca e alle vicine cave di Pomice di Campobianco, entrambe rese candide dai depositi di pomice, che regala al mare uno splendido, irresistibile color acquamarina.

A Filicudi, da non perdere è il suggestivo arco naturale di Punta Perciato e la vicina e splendida grotta del Bue marino (come veniva chiamata una foca monaca che ci si rifugiava). Per mangiare gustose specialità di pesce, si fa tappa al ristorante A Tana, vicino al porto, con una deliziosa terrazza davanti alla spiaggia.

 

(descrizione)

 

Dopodiché rotta verso Alicudi, con l'acqua cristallina delle sue coste poco frequentate.

A Salina, d'obbligo la sosta nella baia di Pollara, per ammirare la splendida striscia di sabbia a ridosso della scogliera a picco, dove sono state girate scene del film Il Postino con Massimo Troisi. Per cena, a Santa Marina Salina scelta tra l’ottima cucina tradizionale di Mamma Santina e quella creativa dell'elegante 'Nni Lausta vicino al porto.

A Panarea, dopo un giro tra isolotti, come Dattilo e Lisca Bianca, e solfatare sottomarine, si scende a terra per fare shopping, imperdibile in quest'isola molto trendy.

Il giro di Stromboli svela spiaggette, rocce a picco e grotte: dopo una sosta a Ginostra, piccolo porto isolato dal mondo, si raggiunge il faraglione di Strombolicchio, dove si può inerpicare sui 200 gradini fino al faro sulla cima, con una vista mozzafiato.

 

(descrizione)

 

Per rifocillarsi dalla salita, nel paese di Stromboli Punta Lena offre in riva al mare luculliane portate di pesce freschissimo.

Infine, a Vulcano, si raggiungono solo via mare la Piscina di Venere, un anfiteatro naturale con rocce di basalto e tufo che rendono l’acqua turchese, dove si dice che la dea si tuffasse per riconquistare la verginità, e la vicina Grotta del Cavallo, molto suggestiva con le sue volte a cupola.

 

(descrizione)

 

Caicco in affitto - Sicilia ed Eolie

Mediterranea Charter Palermo: Isole Eolie. Caicco per un massimo di 10 persone, ospitate in camere doppie con bagno privato. Ci s'imbarca al porto di Lipari per una settimana di crociera con un programma prestabilito.