/media/post/t45azfd/lazio_terra_miti_leggende.jpg

Lazio, terra di miti e leggende

Un viaggio alla scoperta dei luoghi e dei personaggi della letteratura antica

Un itinerario ripercorre i luoghi e i personaggi raccontati nella letteratura antica, dall'Iliade e l'Odissea di Omero all'Eneide di Virgilio. Miti e leggende si fondono nell’immaginario del territorio del Lazio.


Reduci dalla guerra di Troia, diversi personaggi del racconto omerico mossero verso le coste laziali: Enea, che prima di raggiungere Lavinio sostò a Gaeta, dove perse la nutrice Cajeta; Corace di Argo o Dardano, capostipite dei Troiani, cui si fa risalire la fondazione di Cori; Ulisse che ormeggiò le sue navi nell'odierno Golfo di Gaeta, si rifornì d'acqua alle fons Artakie e s'imbatté nei terribili Lestrigoni, giganti antropofagi, presso Formia.

 

La Costiera di Enea comprende la fascia costiera meridionale della provincia di Roma, che da Ostia si estende verso la provincia di Latina con i comuni di Anzio, Ardea, Nettuno e Pomezia. L'antica Lavinium non coinciderebbe con l'attuale Lavinio, ma con la foce del fosso di Pratica di Mare e Torvaianica.

 

Se ci lasciamo alle spalle il mare e ci addentriamo nella parte interna, raggiungiamo Ardea con il suo Museo Manzù. Una linea quasi impercettibile separa Anzio da Nettuno. Quest'ultimo deve il suo nome al tempio del dio del mare dove oggi sorge l'antico Borgo medievale con il Palazzo Baronale e il Palazzo Doria-Pamphili. Anzio fu nell'antichità capitale dei Volsci, finché non venne conquistata da Roma. I romani più eminenti vi costruirono bellissime ville e Nerone costruì un nuovo porto, le cui rovine sono tuttora esistenti. Il suo nome deriverebbe da Antèios, uno dei figli che Ulisse ebbe dalla Maga Circe.

 

(descrizione)

 

A San Felice Circeo vale la pena visitare le grotte preistoriche, il Parco Nazionale del Circeo, a piedi o in bici, e il vicino lago di Sabaudia fino al Lago di Fogliano, un vero e proprio santuario dei volatili migratori. Qui Ulisse vi giunse da Terracina, l'antica Anxur, oggi uno dei principali centri turistici del Lazio.

 

Sulla cima del Monte S. Angelo sorgono le costruzioni del famoso Tempio di Giove Anxur, dichiarato monumento naturale. Qui, dal 1984, la raffinata cucina dello chef Biagio Tarquinio propone un viaggio gastronomico che spazia dalle specialità di pesce alla cucina tradizionale. Oggi l'Hostaria del Vicoletto è sinonimo di garanzia, tradizione, semplicità e innovazione. Da Terracina a Gaeta, passando per Sperlonga, il passo è breve. Splendide spiagge e un mare dichiarato Oasi Blu. Se dovete fare un regalo, qui siete nel posto giusto: White è il negozio ideale per chi ama l’eleganza, l’originalità e lo stile. Il personale, attento e qualificato, è in grado di consigliare il regalo perfetto, comprendendo appieno ciò che si vuole esprimere all'altra persona.

 

Un accenno merita il Giardino di Ninfa, vicino Cisterna di Latina, dichiarato Monumento Naturale della Regione Lazio nel 2000. Un meraviglioso giardino inglese, ricco di flora, che nasce dove un tempo sorgeva la cittadina medievale di Ninfa, di cui oggi rimangono pochi ruderi.