Umbria

Il cuore dell'Italia

Terra verde con due laghi: Trasimeno e Corbara, dal panorama sincero e rilassante, forte e vivo come l’emozionante cascata delle Marmore.

Terra che non poteva non avere una cucina importante, quindi, forse a tratti rude: di contadini, con ottimo olio d’oliva verde a insaporire. Pochi i sughi e i condimenti in genere. Fanno squisita eccezione la “ghiotta”deliziosa per i palombacci, il sugo alla cacciatora con capperi e acciughe o il salmì per la lepre.

L'Umbria è una regione che è proprio il caso di dire incantata, si caratterizza per i suoi paesaggi incontaminati immersi nel verde di valli e nella storia dei borghi.

Un territorio ricco di resti archeologici a testimoniare i molteplici insediamenti Etruschi soprattutto nei pressi del più grande lago dell'Italia Centrale: il Lago Trasimeno e precisamente, nell'area di Castiglion del Lago, una località affascinante per la natura che offre ma anche per la calma e la pace che solo un ambiente di lago riesce a dare.

Il fiume Nera è un'altra meraviglia naturale che offre questa regione, nelle sue acque si tuffano con uno spettacolare salto di 160m le Cascate delle Marmore. Un fiume che offre attività a contatto con la natura che lasciano il segno come la canoa, il kayak e il rafting.

Tra le città e i centri abitati che sono degni di nota da segnalare Assisi, la città in cui è nato il Santo Patrono d'Italia San Francesco; Orvieto, con un Duomo spettacolare da poter mostrare, i palazzi e le vie medievali e su tutti il mitico pozzo di San Patrizio; Gubbio, bellissima cittadina medievale anch'essa ricca di riferimenti e cenni alla vita di San Francesco.

Arroccati sulle pendici delle montagne si ergono invece due villaggi che sembrano due presepi: Bevagna e Spello.