/media/post/brfhz9a/Frosinone_cosa_vedere_Isola_del_Liri.jpg

Frosinone cosa vedere e cosa fare e le mete più belle della Ciociaria

Consigli e itinerari su cosa vedere e cosa fare a Frosinone e le mete più belle da visitare.

Siamo nel cuore dell'Italia a sud del Lazio, qui sorge la città di Frosinone e qui si estende la sua estesa provincia conosciuta come "ciociaria". Di seguito una guida su Frosinone e provincia e cosa fare e vedere in un territorio ricco di cittadine antiche, borghi medievali, tesori, natura e terme.

Frosinone è uno dei cinque capoluoghi di provincia del Lazio, più che la città è la sua estesa provincia e i dintorni conosciuti come "ciociaria" a caratterizzarsi da un punto di vista turistico ricche di cose da vedere e fare e luoghi da scoprire. Oltre a bellissimi borghi medievali come, Fumone, Ferentino, Alatri e cittadine ricche di soria e bellezza architettoniche come Anagni, la ciociaria è ricca di luoghi bellissimi da un punto di vista naturalistico, ci bascti pensare al Lago di Posta Fibreno, o a stazioni termali di rilevanza nazionale come le terme di Fiuggi, e ancora luoghi incantevoli immersi nella natura al confine con L'Abruzzo come San Donato Val Comino e il Lago di Posta Fibreno.

Di seguito troverete tanti suggerimenti e spunti su cosa fare e vedere ed itinerari di in uno, due o tre giorni a Frosinone e in provincia.

Frosinone dove si trova

(Frosinone cosa vedere: mappa

Frosinone si trova sud di Roma, nel Lazio meridionale e sorge su una collina che domina la Valle del Sacco, tra i monti ernici e i lepini.

Frosinone cosa vedere e cosa fare

(Frosinone cosa vedere: Frosinone)

Frosinone è un importante centro industriale e commerciale e grazie alla sua posizione a sud del Lazio è anche uno snodo importante.  Ha origini antiche, volsce per l'esattezza, ma la sua storia fatta di saccheggi e di eventi naturali disastrosi come i terremoti l'hanno molto segnata in termini di distruzione. Poche ma importanti sono le testimonianze delle sue antuiche origini: tra queste le rovine di un anfiteatro romano consevate presso il Museo Archeologico della città e l'antico monumento funerario del II secolo circa la c.d. Tomba Sant'Angelo in località Sant'Angelo.

(Frosinone cosa vedere: Chiesa di Santa Maria Asssunta)

Una delle sue principali attrazioni sono il campanile quadrato della cattedrale di Santa Maria Assunta alto 68 metri in stile romanico e la cattedrale stessa molto rimaneggiata a seguito della distruzione dell seconda guerra mondiale con una bella e scenografica scalinata. La chiesa di San Benedetto che invece è rimasta indenne dai bombardamenti, conserva al suo interno pregevoli tele.

Il Santuario della Madonna delle Neve è un luogo di pellegrinaggio e molto sentito dalla popolazione di Frosinone e per questo una delle cose da vedere.

(Frosinone cosa vedere: Palazzo della Provincia)

Per quanto riguarda l'architettura civile le cose da vedere a Frosionone sono Il Palazzo della Prefettura, il Palazzo della Provincia in stile neoclassico risalente agli anni' 30 e il grattacielo Edera costruito negli anni'70 più per il significato che la sua costruzione ebbe per la industrializzazione di tutto il Lazio.

Frosinone cosa vedere e cosa fare: i borghi e le città d'arte della ciociaria

(Frosinone cosa vedere: Anagni)

Vero fiore all'occhiello di Frosinione sono i meravigliosi borghi della sua provincia, le cittadine d'arte che costellano l'esteso territorio della ciociaria che offrono molte cose da vedere e fare. 

Vi proponiamo le migliori mete in provincia di Frosinone da raggiungere e visitare sia per la ricchezza del loro patrimonio storico culturale sia per il contesto naturalistico e paesaggistico nel quale si trovano.

Frosinone cosa vedere e cosa fare, i borghi e le città d'arte della ciociaria: Anagni

(descrizione)

ANAGNI nota come la città dei Papi per aver dato i natali a ben quatro Papi, è una dei centri di maggior rilievo e fascino della provincia di Frosinone. Il suo centro storico medievale fatto di palazzi storici e vicoli suggestivi è assolutamente da vedere. Porta Cerere è la porta di accesso al centro storico e qui sono riportate le parole di Dante che nella Divina Commedia descrivono il famoso episodio dello " schiaffo di Anagni"  del quale fu protagonista il Papa Bonifacio VIII, il temibile Papa nato ad Anagni e che qui si rifugiò. Da visitare il Palazzo Bonifacio VIII dove  si consumò il ben noto episodio.

(descrizione)

La Cattedrale di Santa Maria è una gioiello e vanto di Anagni e di tutto il Lazio. La Cripta di San Magno in essa contenuta è considerata la cappella sistina del Medioevo visti che contine un vero e priprio ciclo di affreschi preziosissimo. La piazza Innocenzo III sulla quale si affaccia la cattedrale è molto scenografia e qui vi si tiene ogni anno il Festival del teatro Medievale e Rinascimentale. 

Degna di nota anche la Chiesa di Sant'Andrea che conserva al suo interno il Trittico del Santo Salvatore del XIII secolo.

(descrizione)

Da vedere l'Oratorio di San Tommaso Beckett, il Palazzo Comunale di epoca medievale e Casa Barnekow, dal nome del pittore svedese che la acquistò nel corso dell'800. Di epoca rinascimentale questa costruzione è un bell' esempio di architettura civile, quando fu acquistata il proprietario la stravolse arricchendola di affeschi ed iscrizioni a carattere esoterico.

Frosinone cosa vedere e cosa fare, i borghi e le città d'arte della ciociaria: Alatri

(descrizione)

ALATRI si trova alle pendici dei Monti Ernici e costituisce una delle più importanti città d'arte tra le più importanti del lazio meridionale e tra le maggiori attrazioni della provincia di Frosinone. Universalmente conosciuta come la città dei ciclopi per via delle mura megalitiche perfettamente conservate, ne è testimonianza l'Acropoli di Civita divenuto il simbolo dell'arcaica tecnica di costruzioni delle popolazioni arcaiche del lazio. Alatri conserva tutto il fascino del mistero delle città megalitiche del Lazio, inoltre è ricca di numerosi altri monumenti di grande rilevanza storica e culturale di epoche successive soprattutto medievali.

(descrizione)

Il centro storico è contenuto all'interno delle mura megalitiche e conservano due porte di accesso Porta Portati e Porta San Benedetto. La Chiesa di Santa Maria Maggiore è un bellissimo esempio di arte romanico-gotica.

Frosinone cosa vedere e cosa fare, i borghi e le città d'arte della ciociaria: Fumone

(Frosinone cosa vedere: Fumone)

FUMONE, uno dei borghi più suggestivi in provincia di Frosinone per la sua posizione panoramica tanto da essere soprannominato la terrazza della ciociaria. È noto ai più perché ospita il Castello Longhi-De Paolis famoso per essere stato la prigione e il luogo di morte di Celestino V il papa del grande rifiuto cantato anche da Dante nella Divina Commedia. Il Castello è visitabile, e la visita comprende sia il Piano Noobile, Il Santuario di Celestino V, i Giardini Pensili che sono i più alti d'Europa e la Galleria d'Arte Moderna.

Frosinone cosa vedere e cosa fare, i borghi e le città d'arte della ciociaria: Ferentino

FERENTINO, il suo centro storico rimasto quasi intatto custodisce una delle meraviglie di Ferentino, la Chiesa di Santa maria Maggiore, di stile cistercense e le mura ciclopiche sono la maggiore attrazione di Ferentino.

Frosinone cosa vedere e cosa fare, i borghi e le città d'arte della ciociaria: Veroli

VEROLI città medievale dalle antiche origini, fondata dagli ernici insieme a Ferentino, Anagni e Alatri fece parte della lega Ernica. Da vedere il centro storico e le mura megalitiche. Nel centro sotico la Basilica di Santa Salomé conserva la la Scala Santa.

Frosinone cosa vedere e cosa fare, i borghi e le città d'arte della ciociaria: Alvito

ALVITO, affaciato sulla Val di Comino ha una caratteristica pianta a ferro di cavallo, è stato il centro piu importante di questa valle.

Frosinone cosa vedere e cosa fare, i borghi e le città d'arte della ciociaria: Sora

SORA si trova verso la via che conduce vero l'Abruzzo è ricca di storia e arte. Fuori Sora l'Abbazia di San Domenico. Vicino Sora si trova la Riserva Naturale di POSTA FIBRENO, con l'omonimo lago che grazie al continuo ricambio dell'acqua ha una temperatura costante di 10-11 gradi.

Frosinone cosa vedere e cosa fare, i borghi e le città d'arte della ciociaria: Isola del Liri

ISOLA DEL LIRI, il paese sorge proprio sulle rive del fiume Liri, bellissima la cascata Grande che si apre proprio nel centro del Paese con un salto di circa 30m e che richiama moltissimi visitatori. 

Frosinone cosa vedere e cosa fare, i borghi e le città d'arte della ciociaria: Castro dei Volsci

CASTRO DEI VOLSCI è un bellissimo borgo medievale in posizione panoramica sulla Valle del Sacco. Il Paesino a Natale diventa un piccolo presepe vivente, con le stradine e i vicoli che si animano ed è uno dei borghi più belli d'Italia.

Frosinone cosa vedere e cosa fare, i borghi e le città d'arte della ciociaria: Arpino

ARPINO è tra i borghi più antichi e più importanti della provincia di Frosinone. Anche essa di antiche origini volsce Arpino, dice la leggenda fu fondata da Saturno. Città natale del grande oratore romano Marco Tullio Cicerone, Arpino ha un centro storico molto ricco di palazzi prestigiosi come palazo del Tulliano, Palazzo San Germano, di chiese importanti  come San Michele Argangelo, la parte più antica di Aprino è la sua Acropoli detta Civita Vecchia.

Frosinone cosa vedere e cosa fare: le terme

(Frosinone cosa vedere: Fiuggi)

Nei dintorni di Frosinone cosa fare è facile quando si parla di terme, perchè tra le mete più importanti e più frequentare in provincia di Frosinone c'è Fiuggi, il paese che con le Fonte Bomofacio VIII e la fonte Anticolana svolge da secoli questo importate ruolo nel territorio. L'acqua qui ha notevoli proprietà terapeutiche.

Anche Ferentino con le sue Terme di Pompeo si è affermato nel panorama termale della ciociaria, anche qui un complesso attrezzato di SPA e centro medico fruttano a pieno le acque curative già note ai tempi dei romani.

Frosinone, cosa vedere e cosa fare: Le Abbazie 

(Frosinone cosa vedere: Abbazia di Montecassino)

Nei dintorni di Frosinone cosa vedere è facile quando si parla delle grandi Abbazie, c'è l'imbarazzo della scelta tra alcune delle più celebri:

(descrizione)

  1. Casamari tra le abbazie cistercensi più importanti di tutto il territorio nazionale. Sorge nel territorio del comune di Veroli, sulla via che collega Frosinone a Sora, il complesso abbaziale è un vero capolavoro di arte cistercense, i monaci ancora lo abitano ed un tra gli esempi più alti di architettura gotico-cistercense.
  2. Montecassino è tra le più note abbazie del mondo, è un monastero benedettino e si trova sulla sommità del monte che domina la città di Cassino nel basso Lazio. È il monastero più antico d'Italia, attrazione indiscussa di tutto il Lazio.
  3. Certosa di Trisulti nel territorio del Comune di Collepardo, è un monastero che sorge a più di 800 metri di altezza su uno sperone di roccia tra i monti Ernici. Un complesso abbaziale davvero bello con antica farmacia e biblioteca e il portale di ingresso alla Certosa.