/media/post/rz33cqt/isole_eolie_preview.jpg

Isole Eolie, tra miti e leggende

Alla scoperta dei miti e delle leggende che vedono protagoniste le Isole Eolie, consacrate da Omero come i luoghi magici delle nostre radici

Nelle isole Eolie si fondono insieme storia, miti e leggende, essendo sempre state al centro dell'attenzione di numerosi poeti e cantori.

 

L’Odissea di Omero è fonte inesauribile di storie e fantasiosi personaggi, ma esistono anche antiche leggende da ritrovare nell’arcipelago: ecco una selezione delle più intriganti. 

 

(descrizione)

 

Eolo

(descrizione)

La mitologia vuole che il dio dei venti avesse la sua dimora sull’isola di Lipari, ed è per questo che l’arcipelago deve a lui il suo nome. I suoi preziosi venti erano custoditi nelle grotte dell’isola, e proprio qui il dio fa il suo prezioso regalo a Ulisse per aiutarlo a tornare a casa.

 

Calipso

In tanti si sono impegnati a scoprire la residenza della bella ninfa che incantò Ulisse: fra le tesi più accreditate c’è quella secondo cui Ogigia era la piccola e affascinante Pantelleria.

 

Sirene

(descrizione)

Erano pericolosi, per i naviganti, gli scogli di Ustica, popolati da un gruppo di sirene che li attirava con il proprio ipnotico canto. Si racconta anche che il loro cantare guidasse le anime dei morti verso l’adilà proprio attraverso le Eolie, per ammirare l’ultima volta il fulgore della natura.

 

Efesto

Scagliato in Sicilia dalla madre per la sua bruttezza, si racconta che il dio del fuoco collocò la sua fucina nel cuore dell’isola di Vulcano, dove forgiò l’armatura di Achille e persino le saette di Zeus.

 

Atlantide

Si racconta che Lampedusa e Linosa siano gli unici due lembi rimasti in superficie quando il mitico continente sprofondò fra le acque: gli isolani sarebbero quindi discendenti degli antichi abitanti di Atlantide.

 

Tanit

Bellissima dea punica, per conquistare Apollo gli offrì una coppa di vino delle vigne della sua isola, Pantelleria: era più buono dell’ambrosia, e lo fece perdutamente innamorare di lei.

 

Venere

(descrizione)

Lo Specchio di Venere a Pantelleria prende il nome dalla leggenda che vuole la bella dea specchiarsi nelle sue acque, per controllare di essere perfetta prima dei suoi incontri d’amore con Bacco.

 

Circe

Secondo alcuni la maga che stregò Ulisse risiedeva proprio sull’isola di Ustica, perché le caratteristiche di Eèa, descritte da Diadoro Siculo, corrisponderebbero a quelle di quest’isola.