/media/post/558adaz/il_ponte_di_rialto.jpg

Il Ponte di Rialto a Venezia

Un ponte che ha fatto storia

Piazza San Marco o il Palazzo Ducale sono forse i primi luoghi che vengono in mente visitando Venezia, ma il Ponte di Rialto è il vero cuore della città, un monumento da non perdere tra gli itinerari in laguna.

La struttura attuale è stata costruita in soli tre anni, tra il 1588 e il 1591, e fino al 1854, anno di costruzione del Ponte dell'Accademia, è rimasto l'unico modo per attraversare il Canal Grande. Il Ponte di Rialto è altro 7,5 metri ed è stato progettato per consentire il passaggio delle galere.

L'architetto, artefice della costruzione del ponte, è Antonio da Ponte, che si è aggiudicato il progetto a discapito di colleghi più famosi, Michelangelo e Palladio. Il ponte ha tre passaggi, due lungo le balaustre esterne e una passerella centrale più ampia che conduce tra due file di piccoli negozi dove si può fare shopping tra gioielli, biancheria e vetro di Murano.

Come raggiungere il Ponte di Rialto

Se si è a Venezia, è difficile perdersi questo ponte. Che vi troviate a Piazza San Marco o al Palazzo Ducale, vicino al Ponte dei Sospiri, seguite le indicazioni per Rialto. Se volete raggiungerlo con il vaporetto, c'è il numero 1, che segue un itinerario tra i canali da non perdere.