/media/post/8a4gzad/lago_bolsena.jpg

Bolsena: guida alla scoperta del lago e dei suoi borghi

Nel lazio, in provincia di Viterbo, il lago di Bolsena è il quindo lago d'Italia per dimensioni.Un luogo che richiama ogni anno molti visitatori attratti dal lago e dai suoi caratteristici borghi

Il Lago di Bolsena sorge nell'alto Lazio, nella tuscia viterbese ed è il quinto lago d'Italia per dimensioni e il più grande lago vulcanico d'Europa. Al centro del lago vi sono 2 isolotti l'Isola Martana e l'Isola Bisentina, ed il lago è anche circondato da bellissimi paesi e borghi, tra i quali Bolsena, Capodimonte, Montefiascone che sorge in alto rispetto allo specchio d'acqua e regala uno dei panorami migliori, Marta con il suo caratteristico porto e le imbarcazioni dei pescatori, Gradoli, Valentano, San Lorenzo Nuovo.

Sul lago di Bolsena è possibile praticare molti sport, dal canottaggio al windsurf, pesca, nuoto e questo certamente lo rende una meta prediletta per il turismo nostrano ma anche internazionale.

Andiamo alla scoperta del lago di Bolsena e dei borghi che si affacciano sulle sue sponde

Lago di Bolsena: dove si trova

(Lago di Bolsena: dove si trova)

Il Lago di Bolsena 

(Lago di Bolsena al tramonto)

Il Lago si trova in una caldera dalla tipica forma ellittica, le sue sponde sono sabbiose e doi colore nerastro dovuto proprio alla sua origine vulcanica. A fare da cornice al lago una serie di borghi e abitati ognuno con la sua valenza storica e con cose da vedere interessanti.

Al centro del lago campeggiano 2 isole, l'isola Martana e l'isola Bisentina, raggiungibili  partendo dai vicini borghi rispettivamente di Gradoli e Marta.

Le acque del lago sono ricche di molte varietà di pesci tra i quali il molto apprezzato coregone, protagonista di molti piatti tipici della zona.

Il Lago di Bolsena e i suoi borghi

borghi e i centri abitati lungo le sponde del lago e sui crinali dei monti sono tanti e tutti da scoprire. Se si desidera partire dalla cittadina di Bolsena che da il nome al lago ed è la maggiore per erstensione dei centri abitati, si può percorrere un vero e proprio itinerario alla scoperta di questi borghi.

Il Lago di Bolsena e i suoi borghi: Bolsena

(Lago di Bolsena: il borgo di Bolsena)

Partiamo dal più esteso e maggiore dei comuni che si affacciano sul Lago e che hanno dato il nome al lago. Stiamo parlando della città di Bolsena. Bolsena ha origini etrusche e conserva resti sia etruschi sia romani. Da visitare la Collegiata si Santa Cristina (santa patrona di Bolsena famosa per il Miracolo eucaristico) le catacombe e la Rocca Monaldeschi, eretta nel 1156 e che ospita anche il museo del Lago.

Il Lago di Bolsena e i suoi borghi: Copodimonte

(Lago di Bolsena: il borgo di Capodimonte)

Uno dei borghi più belli del Lago di Bolsena, per storia e per posizione visto che sorge su un promontorio che protende verso il lago è Capodimonte, una vera e propria gemma del lago. Anch'essa di origine etrusca, si evolve a borgo nel Medioevo ma è grazie ai Farnese, ricca e potente famiglia, che acquista importanza e bellezza. Furono loro infatti ad erigere la famosa Rocca ottagonale. Inoltre da Capodimonte si può raggiungere l'isola Bisentina che sorge proprio di fronte al borgo grazie ad un servizio di motoscafi che parte dal porto. 

Il Lago di Bolsena e i suoi borghi: Marta

(Lago di Bolsena: il borgo di Marta)

Anche Marta è una vera chicca del Lago, poiché incarna l'essenza stessa di un villaggio dei pescatori. Nel suo porto ormeggiano infatti le barghe caratteristiche dei pescatori del lago. Oltre al porticciolo Marta è un delizioso borgo, che si svilppa intorna alla Torre degli orologi. Famoso anche per il vino DOC che qui si produce "Cannaiola" è anche il luogo di partenza per le escursioni sulla vicina Isola Martana.

Il Lago di Bolsena e i suoi borghi: Montefiascone

(Il lago di Bolsena: Montefiascone)

Sorge in alto rispetto al Lago, su un colle dei circostanti Monti Volsini, questa sua posizione regala ai visitatori il panorama d'insieme più bello del lago di Bolsena. 

Da vedere a Montefiascone sono la Chiesa romanica di San Flaviano risalente all'XI-XII secolo costruita si diue piani sovrapposti e che conserva affreschi del XV secolo. La Cattedrale di Santa Margherita, uno dei simboli della città con la sua enomme cuola e la Rocca dei Papi che in origine fu utilizzate a protezione dell'abitato durante le invasioni barbariche, ma che nei secoli a seguire con le sue possenti mura fu utilizzata dai pontefici che furono costretti a lasciare Roma.

Montefiascone è inoltre famosa per la produzione di un vino bianco DOC l' EST! EST! EST! al quale è legata la simpatica storia del vescovo tedesco Johannes Defuk grande intenditore di vini che durante la sua missione verso Roma nel 1111 mandò in avanscoperta un suo messo per scovare il vino migliore della zona, come segno di riconoscimento il messo avrebbe dovuto scrivere sulla porta del locale la dicitura EST (è QUI!) e la storia dice che su una taverna la scritta affissa fu EST! EST! EST! a significare che in quel posto il vino era eccezionale.

Il Lago di Bolsena e i suoi borghi: Gradoli

(Il lago di Bolsena: il borgo di Gradoli)

Gradoli è un grazioso borgo che si trova sul versante settentrionale del Lago di Bolsena. Si trova su una collina di tufo e oltre alla conformazione del tipico borgo medievale con case e viuzze, il suo monumento più celebre è il Possente Palazzo Farnese, una rocca del 1500 concepita come residenza estiva per Papa Paolo III farnese dall'architetto Sangallo il Giovane. Anche qui si produce un ottimo vino DOC Aleatico Di Gradoli

Il Lago di Bolsena e i suoi borghi: Grotte di Castro

(Il Lago di Bolsena: il borgo di Grotte di Castro)

Grotte sorge anch' essa su una collina di tufo sui Monti Volsini, sulla sponda nord del lago di Bolsena, e la sua storia è intimamente legata alla civiltà etrusca e qui infatti sorgono molti resti di necropoli etrusche del VII secolo a.c. di notele estensione e importanza. L'Antico insediamento era costituito da una città etrusca denominata "Tirso" che poii passò sotto il controllo di Roma.La storia di Grotte di Castro fu piuttosto tragica tra distruzioni varie e passaggi di possedimenti.

Il Lago di Bolsena e i suoi borghi: Valentano

Tipico paese ad architettura medievale, Valentano sorge su una colle dal quale si gode un bellissimo panorama sul Lago. La sua posizione è privilegiata visto che dista solo 8km dal lago e 30 km dal mare. La sua storia risale al paleolitico, tanto che vi sono stati importanti ritrovamenti di villaggi dell'eta del bronzo. Ma Valentano condivide con gli altri borghi del Lago di Bolsena, una parte della sua storia etrusca e romana anche se ma è sotto i Farnese che raggiunge il suo massimo splendore lasciando monumenti come la Rocca Farnese e Palazzo Comunale. Degne di note anche numerose chiese come la Collegiata di San Giovanni Apostolo ed Evangelista.

Il Lago di Bolsena e i suoi borghi: San Lorenzo Nuovo

A nord del Lago sorge San Lorenzo Nuovo che si trova su una collina a 503 metri di altitudine. Il paese è un esempio di urbanistica del '700 infatti la sua costruzione fu voluta nel 1770 da Papa Clemente XIV per ospitatare la popolazione di San Lorenzo alla Grotte posto più in basso in prossimità del Lago, ma che per via del clima era afflitto dalla malaria, pertanto il nome Nuovo.La sua caratteristica, che lo differenzia dagli altri borghi medievali, sta proprio nel suo impianto settecentesco e neoclassico con case basse e uniformi.