/media/post/gbabl3u/migliori_ristoranti_amsterdam_thegrand.jpg

I migliori ristoranti ad Amsterdam

Location da sogno, proposte gourmet e tanta attenzione agli ingredienti: i migliori ristoranti di Amsterdam

Mangiare ad Amsterdam in location da sogno, gustando piatti della cucina oladese preparati con la più alta attenzione agli ingredienti, preparati dalle mani sapienti dei migliori chef: solo nei ristoranti migliori di Amsterdam! Scopri qui i ristoranti top della città.

 

La ricchezza di Amsterdam si traduce anche nell’offerta del fine dining. La città conta infatti più di 10 ristoranti insigniti di almeno una prestigiosa stella Michelin, e di tante altre destinazioni dedicate a chi a tavola vuole soltanto il meglio.

 

Coerentemente con le nuove tendenze di comfort e lusso a tutto tondo, i migliori hotel cittadini spesso ospitano anche le tavole più prestigiose.
È il caso sicuramente del Dylan, dove i ristoranti interni sono aperti anche a chi non è ospite. Il Vinkeles, guidato dall’Executive Chef Dennis Kuipers, si è guadagnato una stella grazie alla purezza dei sapori, ispirati alla cucina francese contemporanea, e presentati in una sala di grandissima eleganza.

 

(descrizione)

 

Due sono invece le stelle del Le Ciel Bleu, solo uno dei tre ristoranti dell’Okura Hotel premiati dalla guida rossa francese. La cucina di Onno Kokmeijer si gusta ammirando il panorama dal 23esimo piano dell’edificio, dove, dietro prenotazione, è anche possibile sedersi alla Chef’s Table, dove seguire un percorso gastronomico dedicato e osservare la brigata al lavoro.

 

Anche il Bridges, ristorante del Sofitel Legend The Grand, fa della varietà, oltre che della qualità, il suo fiore all’occhiello. Il pesce freschissimo si gusta nella sala del ristorante, ricavata nell’antica mensa del municipio cittadino, oppure crudo nel Raw Bar, o infine nel Petit Bistro, dove la tradizione francese convive con nuove idee culinarie.

 

(descrizione)

 

All’NH Prince Hendrikkade, proprio nel suore di Amsterdam, il Vermeer propone una cucina tradizionale olandese, ma con una predilezione per la frutta e un’attenzione all’equità nell’acquisto degli ingredienti.

 

(descrizione)

 

La natura è completamente protagonista al De Kas, allestito in una grande serra che risale agli anni Venti del Novecento, dove crescono le materie prime che vengono utilizzate appena raccolte in cucina. Ogni giorno gli chef Wiegel e van der Broek creano un menu unico, sulla base delle stagionalità, e nel rispetto della genuinità.

 

Arte e arredamento rendono unico il Lion Noir, un ristorante fondato da alcuni degli chef più illustri di Amsterdam. Qui le decorazioni e gli elementi sono raffinati tanto quanto i piatti, rigorosamente a base di ingredienti freschi e locali, che cambiano periodicamente, e che, nei periodi più caldi, vengono serviti su una lussureggiante terrazza.

 

Luminoso ed eclettico è infine il MOMO, che nel Park Hotel propone una cucina che parte dall’Asia per fare il giro del mondo.