/media/post/q4phudp/lefkada.jpg

Lefkada, l'unica isola greca (nel mar Ionio) raggiungibile via terra

Un paradiso caraibico dietro l'angolo

Lefkada (Lèucade o Leuca) è una delle isole greche del gruppo delle isole Ionie, a ovest della Grecia. A poca distanza dall’Italia offre posti belli e dai colori accesi degni dei Caraibi. Una specie di paradiso dietro l'angolo, facilissimo da raggiungere.

 

Come arrivare a Lefkada (Grecia)

Come si arriva sull’isola di Lefkada, in Grecia? Una volta attraversato il canale d’Otranto e arrivati a Igoumenitsa, si punta a sud e in poco più di 100 chilometri su strada si è arrivati: perché pur essendo un’isola, Lefkada è collegata via terra con un ponte messo su dai veneziani in passato. E’ infatti l’unica isola greca raggiungibile anche senza traghetti e via terra.

 

(descrizione)

 

Lefkada e l’eredità veneziana. Cosa vedere sull’isola

Tutto lo Ionio greco è stato dominato da Venezia e, oltre a Corfù, tutto il resto dell’arcipelago delle isole Ionie ha ricordi architettonici che lo testimoniano. E anche l’isola di Lefkada propone vestigia della Serenissima.

Da segnalare, tra le molte bellezze del posto, è la baia di Vassiliki, un fiordo di colline calcaree ammantate da odorosa macchia mediterranea, punteggiata da ulivi e cipressi.

Dal piccolo borgo, con il suo porticciolo, dopo una visita tra negozi e il rituale del caffè greco shakerato in ghiaccio, conviene andare a sbirciare le acque azzurre della spiaggia di Agiofili, a ovest.

 

Lefkada, le spiagge più belle

 

(descrizione)

 

Per raggiungere la penisola di Lefkatas, salite a nord verso Agios Petros, fino a toccare Komili. Lì una comoda strada asfaltata tocca le spiagge più belle in assoluto dell’isola di Lefkada.

Si tratta di Gialos, dal borgo di Athani, ed Egremni, con pini e ulivi che fanno da cornice a un lungo arenile, dove è magico ammirare il tramonto. E poi Porto Katsiki, una delle immagini da cartolina più rappresentative di tutta la Grecia. Si tratta di un’immensa muraglia di candida roccia a picco sul mare, con sotto una spiaggia bianchissima che, come uno spicchio, s’incunea fino ai piedi di un promontorio.

Quest’ultimo si allunga in mare come una penisola, regalando scorci panoramici sulle coste a nord e a sud di Lefkada. In fondo a tutto questo, il mitico Capo di Lefkatas con il salto di Doukato, dominato da un faro e dalle rovine di un tempio greco dedicato ad Apollo. Sedersi qui per ammirare il paesaggio, tra le scogliere e i gorghi delle onde, vale l’intero viaggio sull’isola di Lefkada.