/media/post/gc7hzts/firenze_caffe_al_museo_prev.jpg

Firenze: un caffè al museo

Un momento di pausa, tra una visita e l’altra, è proprio quello che ci vuole

Tutti i bar, i ristoranti e i bistrot di Firenze dove mangiare e bere un buon caffè quando si va a spasso per musei.

 

Un luogo dove fermarsi, raccogliere le idee, rilassarsi e, perché no, consumare uno spuntino o un posto caldo. I turisti apprezzano molto la presenza di un luogo di ristoro all'interno dei musei e a Firenze ce ne sono diversi.

 

Dal 1998 la famiglia Bartolini cura il bar che si trova all'interno della Galleria degli Uffizi con una proposta gastronomica e un'accoglienza che gestisce circa2 milioni di visitatori l'anno. Abbastanza apprezzato dai turisti è il bar di Palazzo Vecchio, a volte preferito a quelli presenti sulla piazza perché maggiormente accessibile. Il locale è aperto a tutti, visitatori del palazzo e non, anche se pochi lo sanno.

 

All’interno del cortile di Palazzo Strozzi c'è lo Strozzi Caffè Colle Bereto Winery, un bar, un bistrot, un ristorante e un punto di incontro nel pieno centro di Firenze per tutti i visitatori delle mostre di Palazzo Strozzi e non solo. Aperto tutti i giorni dalle 8 alle 23.

 

L'ex convento delle Oblate, ora biblioteca, offre uno spazio molto caro ai fiorentini prima ancora che ai turisti. Ben 10 mila metri quadrati sviluppati su tre livelli con una terrazza panoramica dove si può trascorrere tutto il tempo che si vuole.

 

Anche la Fondazione Zeffirelli ha i suoi tea room, bar e restaurant. Diretti da Annamaria Tossani e dalla figlia Ludovica Santedicola, accolgono gli ospiti in una sala interna e nel dehors del cortile di Palazzo San Firenze. Gli orari di apertura corrispondono a quelli della Fondazione e l’accesso è libero.