/media/post/qccv5zc/firenze-itinerari.jpg

Firenze - Itinerari tra Dante e il Rinascimento

Firenze: l'itinerario ideale

La città del giglio rosso è un luogo magico, dove si può passeggiare tra la storia, l'arte e la l'architettura italiana.

Passeggiando per il centro storico si può ripercorrere il Rinascimento non solo di Firenze, ma della Toscana e dell'Italia intera. Senza dimenticare anche l'arte culinaria e la cucina della città, tra i trippai e i ristoranti dove mangiare la fiorentina.

Un itinerario a Firenze

Se vogliamo visitare Firenze, un luogo ideale per iniziare è la cattedrale di Santa Maria del Fiore, ricca di marmi provenienti da tutta la Toscana. Da lì, proseguendo lungo via dello Studio, ci si addentra in pochi minuti nel quartiere medievale di Firenze, una zona ricca di dimore aristocratiche, antiche case-torri fortificate costruite per la difesa della città. In una di queste case nacque Dante Alighieri, la cui vita, nel bene e nel male, è sempre stata legata a Firenze. In via Santa Margherita n.1 si può visitatore il Museo Casa di Dante, un'interessante meta per tutti gli amanti del Sommo Poeta. Camminando per quelle strade si può ancora immaginare la vita della Firenze del '300: i "vinai" e i "trippai" (da provare quello a Piazza Cimatori), insieme ai "cibi da strada", sono ancora molto apprezzati dai fiorentini. Assaporare la trippa, il lampredotto e i crostini fiorentini è un viaggio nel gusto ma anche nella storia di Firenze, come lo è passeggiare sul Ponte Vecchio e nel famoso Corridio Vasariano, tra gli autoritratti più famosi. Sul lato opposto di Santa Maria del Fiore rispetto al quartiere medievale, lungo via Ricasoli, si trova la Galleria dell'Accademia, tra le cose da vedere a Firenze. Meno conosciuta della Galleria degli Uffizi, questo museo ospita una delle scultura più famose al mondo, la statua del David. I ristoranti consigliati: Osteria Antica Mescita (055/2342836), Osteria del Cinghiale Bianco (055/215706), Il Santo Bevitore (055/211264)