/media/post/tbbb3cf/eubea_perla_tra_le_isole.jpg

Eubea, una perla tra le isole

Un''isola lontana dal turismo di massa

Bella, economica e poco turistica, Eubea è l'isola che incanta i viaggiatori con spiagge meravigliose, città storiche e siti archeologici. Ecco la perla delle isole greche

(descrizione)

Molto richiesta dai greci che la conoscono bene, lontana dalle rotte più battute dal turismo di massa: Eubea (o Evia) è ideale per chi non ama il caos, ed è molto comoda da raggiungere grazie al ponte stradale sullo stretto di Euripo, che la collega alla costa orientale della Grecia.

 

Il suo capoluogo, Chalkida, introduce ad un’isola enorme e poco densamente popolata, dalle spiagge tranquille come la bella Kalamos. La città è moderna, punteggiata da bar, ristoranti e negozi, si trovano nella via principale o nel piccolo porticciolo dove passeggiare o mangiare un buon piatto greco: per questo è perfetta Mezedopoleio Argyros, caratteristica con le sue pareti in pietra e i tavolini banchi.

(descrizione)

I prezzi sono bassi, le porzioni sono abbondanti e le ricette rigorosamente locali. Da non perdere anche due negozi ideali per portare a casa un po’ di sapori isolani: Ti...Mpacharia è un emporio che sa di altri tempi, e nei suoi scaffali di legno si trovano spezie, tè e delizie come i fichi secchi, uno spuntino tipico di Eubea fin dall’antichità.

 

Natura by Grecoherb ha aperto di recente e ha una filosofia simile: si tratta di uno shop che si concentra sul cibo tradizionale greco prettamente biologico e sulle erbe locali di alta qualità. Ma Chalkida è anche una città con 3000 anni di storia, e la si può scoprire in un interessante Museo Archeologico con diversi reperti provenienti da tutta l’isola, e le rovine di alcuni templi antichi.

 

Verso sud la seconda città più estesa è Eretria, antico centro culturale della Grecia antica: da vedere i resti del Tempio di Apollo (VI secolo a.C.) e la casa dei mosaici, antico edificio di epoca ellenistica.

La zona più turistica di Eubea è Kymi, unico porto naturale dell’isola e una delle città più antiche, affascinante con le sue dimore caratterizzate da balconi di ferro battuto. Le spiagge qui hanno un’acqua cristallina che conquista: tra le più belle Soytsini, circondata da pini rigogliosi, e Kymi Beach con una lunga striscia di sabbia fine.

(descrizione)

Chi si vuole avventurare verso nord di Halkida troverà un ambiente molto rurale, fatto di vigneti, capre selvatiche e montagne: per dormire in questo panorama affascinante si può scegliere una delle suite di Xenia, residence rilassante con i suoi colori chiari, con una bella vista sul mare e una tranquillità che solo la natura incontaminata regala.

La parte nord dell’isola è una zona maestosa e conosciuta per le sue sorgenti termali, elemento che ha fatto la fortuna di Loutra Edipsou, nota fin dai tempi antichi per le sue acque curative. Per provare in prima persona fanghi e trattamenti si può scegliere il Thermae Sylla, resort con spa di lusso costruito proprio su sorgenti termali naturali, all’interno di un edificio storico affacciato sul mare.

(descrizione)

Chi è curioso di esplorare il sud, invece, troverà una caratteristica combinazione di spiagge, natura, verde: lungo la strada fermatevi alla Gorgona di Stefano, nella zona di Amarynthos, eccellente taverna dove deliziarsi con piatti di pesce freschissimo. Proseguite poi verso la bella zona di Karystos e passate la notte all’Apollon Suite Hotel, affacciato sulla piccola baia di Psili Ammos e molto tranquillo, con una splendida piscina panoramica e suites luminose.

Oltre ai numerosi centri, Eubea presenta tante spiagge: tra le più belle segnaliamo Heliadou, una delle più selvagge e incontaminate, Agia Anna nella parte settentrionale dell’isola, le cui acque blu incantano, e Rovies, scelta ideale per chiunque sia interessato alla tranquillità. Molto caratteristica anche Chiladou, ai piedi del Monte Dirfi, una spiaggia di sabbia e ciottoli dove il mare diventa turchese.