/media/post/g4c43vf/vacanze_montqagna.jpg

Estate 2020: un primo bilancio sulla stagione turistica

Nella diretta facebook di Marcopolo del 30 luglio facciamo un primo bilancio su questa estate 2020, tra luci e ombre

Nella diretta di Marcopolo di giovedì 30 luglio parleremo ancora dell’andamento del settore turistico in questa estate segnata dall’emergenza sanitaria. Tenteremo di fare un primo bilancio sulla stagione turistica, tra luci e ombre.

Ne parleremo con Roberto Di Vincenzo, Presidente ISNART , Istituto Italiano di Ricerche Turistiche, che presenterà i risultati di una ricerca che fotografa perfettamente lo stato attuale del settore turistico nel nostro Paese. 

Piccarda Frulli, Vice Direttore di Svizzera Turismo, ci parlerà di come si stia profilando la stagione turistica in Svizzera e delle aspettative per l’autunno-inverno .

Luciano MessiSovrintendente di Macerata Opera Festival - Arena Sferisterio, ci presenterà il cartellone che Arena-Sferisterio di Macerata è riuscita a mettere in piedi nonostante le difficoltà raccogliendo un grande favore da parte del pubblico.

Enrica Montanucci, Presidente MAAVI – Movimento Autonomo delle Agenzie di Viaggio, ci racconterà la crisi che stanno vivendo le Agenzie di Viaggio, e presenterà le iniziative e le proposte a difesa del settore.

Con Andrea Guanci, Direttore Marketing MSC Crociere parleremo della ripresa tanto attesa per il settore crocieristico, delle opportunità e delle aspettative di MSC per il prossimo futuro.ù

 

Guarda il video integrale della diretta facebook di Marcopolo del 30 luglio

 

Esate 2020 secondo ISNART, Istituto Italiano di Ricerche Turistiche

(descrizione)

 

L'ISNART Istituto Italiano di Ricerche Turistiche ha condotto una ricerca e ci presenta una mappatura sull'andamento del turismo quest'anno, ce ne parla il presidente Roberto di Vincenzo. In base ad una prima indagine realizzata da ISNART i dati risultano stravolgenti, innanzi tutto perché gli italiani non andranno all'estero e gli stranieri non andranno in Italia, il turismo  che si registra e si registrerà sarà prettamente domestico.

La geografia del turismo in Italia vede come prima destinazione la Sicilia, l Umbria, Abruzzo e Molise; chi soffrirà di più saranno Lombardia e Veneto con una decrescita del 68%. Interessanti le caratteristiche di chi va in vacanza: la viconanza con movimentazione all'interno della regione e il mezzo di trasporto la macchina. La sofferenza maggiore sarà del sistema alberghiero, molto diversa, invece, la situazione per le soluzioni di alloggio in appartamento, b&B, agriturismi, case private. Altro elemento da segnalare è che la motivazione che spinge ad andare in vacanza questa estate che cambia radicalmente: oggi la principale ragione della vacanz aè lo sport e la natura, soffre la motivazione dell'enogastronomia.

In base ad una indagine promossa, le presenze del cicloturismo nel periodo post covid aumenteranno del 25% , si stanno delineando nuove forme di turismo alle quali bisogna dare risposta creando prodotto ad hoc. ISNART già tre anni fa ha iniziato a lavorare sul nuovo osservatorio economico del turismo italiano. Mettendo assieme tutte le informazioni a disposizione del sistema camerale con quelle della rete, acquisendo così le informazione di come si muove nel quotidiano il turismo, e le indagini sulle destinazione del turismo in Italia, si intende dare un sistema predittivo e consentire così di impostare le politiche turistiche in maniera più razionale.

 

L'offerta della Svizzera per questa estate 2020 e non solo

 

Anche la Svizzera ha risentito del forte calo del comparto turistico, basti pensare che proprio gli hotel hanno registrato un calo del 50% in città e del 20-30% in montagna è quello che dice Piccarda Frulli, vice-presidente di Svizzera Turismo. Anche la Svizzara sta invenstendo sul mercato domestico come il resto dei Paesi. La campagna messa in campo a ha puntato molto sul concetto "clean and safe" puntanto, quindi, su sicurezza e sanificazione ed è stata creata per la prima volta una piattafora di prenotazione alberghiera che offra cancellazione gratuita fino a 48 h prima dell'arrivo in Svizzera.

Per ciò che riguarda i prezzi,  un pool di albergatori Air B&B e semplici contadini hanno relalizzato una piattaforma, unica nel suo genere,  che si chiama "million stars hotel" con la possibilità di dormire "sotto le stelle" in 50 camere distruibuite in tutta al Confederanzione a prezzi bassissimi a partire da 80 franchi (circa 80 euro) per spingere un turismo che ha meno possibilità di spesa e promuovere il territorio soprattutto nelle zone meno conosciute.

Per l'autunno la Svizzera punterà molto sulle escursioni, sul cicloturismo, sulle esperienze enogatronomiche e sui trenini come il Bernina Express fiore al'occhiello del turismo di questo paese.

 

Macerata Opera Festival riprende la stagione con un grande successo

 

La stagione 2020 del Macerata Opera Frestival nel teatro Sferisterio si è aperta, nonostante l'emergenza, con grande successo, così ci racconta Luciano Messi, Sovrintendente di Macerata Opera Festival - Arena Sferisterio. Sin dalla sua inagurazione, la stagione, che quest'anno è stata battezzata "Bianco Coraggio", avvenuta il 18 luglio ha registrato un sucesso di pubblico davvero importante. La rappresentazione della Prima del Don Giovanni si è tenuta in forma completa così come da programma, questo grazie alla creatività e disponibilità di tutti gli artisti e i tecnici coinvolti. Il pubblico sta apprezzando moltissimo, tanto che, le 6 recite previste hanno già registrato il tutto esaurito. Anzi si sta ragionando di aggiungerne altre date. Il pubblico è in larga misura italiano, gli stranieri si stanno spostando nel 2021 con una stagione che aprirà in anticipo. Un teatro bellissimo lo Sferisterio, esteticamente impeccabile ancora più arioso di quello che è sempre stato, un pubblico che per il 50% viene da fuori regione, e tra questi, oltre il 50% giunge qui proprio per lo Sferisterio. 

Tra gli appuntamenti del 2021 quello sul quale si sta già lavorando è la messa in scena di Aida che fu la prima opera tenutasi allo Sferisterio nel 1921 e un programma particolarmente interessante fino all'ultimo giorno di svolgimento.

 

Estate 2020: la voglia di rinascita delle Agenzie di Viaggio

Enrica Montanucci, Presidente MAAVI – Movimento Autonomo delle Agenzie di Viaggio, ci spiega la grande crisi che le agenzie di vaiggio stanno affrontanto in questo momento davvero delicato per il loro lavoro. MAAVI nasce come un movimento spontaneo per trovare insieme delle soluzioni alternative. Il turismo organizzato rappresenta un mondo molto articolato che necessita di supporto e oggi forse qualche aiuto sta arrivando ma ci sono stati 5 mesi davvero difficili. Questo, ci dice Enrica Montanucci, è l'anno più difficle in assoluto. Il 31 luglio si avranno notizie anche sulla riapertura dei Paesi extra UE. Mete dove il covid ha avuto un basso impatto sono ancora chiuse al turismo italiano.

MSC Crociere: pronti a ripartire

14 miliardi di euro di fatturato 11 milioni di passeggeri solo nei porti italiani, 120.000 posto di lavoro tra diretti e indotto, questi i numeri importanti dell'industria crocieristica in Italia, ce ne parla Andrea Guanci, Direttore Marketing di MSC Crociere. Un settore, quello crocieristico, molto importante nel Mediterraneo e l'Italia è con orgoglio il Paese Principe di questo settore. Sin dall'inizio della pandemia MSC ha sempre lavorato  sia per riportare tutti i croceristi a casa da ogni angolo del mondo sia pensando al futuro come l'iniziativa della "Nave dei Sogni" la "MSC Dreams" chiedendo ai clienti e a tutti gli agenti di viaggio di postare sui social media le foto dei loro viaggi più belli in modo tale che i loro ricordi potessero diventare i sogni di altre persone per il loro prossimo viaggio, per continuare a viaggiare anche dal divano di casa in attesa di ripartire. MSC ha continuato a lavorare per garantire la "peace of mind" per la serenità dei partner e dei clienti sia per le prenotazioni (cambi, cancellazioni etc) sia serentità per la salute.

Un grande lavoro con il CTS della protezione civile e con l'istituzione di un proprio comitato scientifico per garantire sistemi di sicurezza e di salute di massimo livello. I protocolli di sicurezza di MSC sono stati pensati per funzionare al meglio garantendo sicurezza senza incidere sull'esperienza di vacanza. Attraverso le nuove tecnologie presenti sulle navi, MSC è in gado di tracciare tutti i flussi ed in grado di regolare tutte le attività: ludiche, di intrattenimento, ristorazione e sport.

Una ripartenza che seguirà a breve, si attende l'ok a momenti dal Governo, e una ripartenza che non faccia correre alcun rischio. Allo studio vi sono crociere che vadano a valorizzare le bellezze italiane. Si ripartirà dal Mediterraneo e dall'Italia che sarà il primo paese con una ripartenza già questa estate. Per il prossimo anno è in programma il varo di due nuove navi. Ottimismo e voglia di ripartire con ancora più slancio.