/media/post/fftf5gr/brindisi_taranto_dormire_mangiare.jpg

Da Taranto a Brindisi - dormire e mangiare

Charme e arte del gusto nelle città della Puglia

Accoglienza di charme e arte del gusto negli hotel e nei ristoranti delle principali città della Puglia. Da Taranto a Brindisi, un’esperienza indimenticabile, tra relais in borghi incantati e ristoranti dove si degustano le eccellenze del territorio pugliese.

 

 (descrizione)

 

L’ospitalità del territorio compreso tra Brindisi e Taranto si differenzia per molte strutture di alta qualità, spesso nell’entroterra. Una delle più belle è un vero e proprio borgo pugliese trasformato in resort di lusso: Borgo Egnazia, affacciato sul mare di Savelletri di Fasano, conquista dal primo sguardo.

 

Tra le aree più affascinanti l’elegante La Corte, l’edificio centrale che ospita le camere, il Borgo, cuore della struttura con le sue casette e ville bianche, la Vair Spa e lo scenografico San Domenico Golf, tra ulivi millenari. Stupefacente l’offerta gastronomica, articolata in sei ristoranti: protagoniste le materie prime locali sia nella cucina gourmet Due Camini, sia nei piatti più rustici de La Frasca e della Trattoria Mia Cucina.

(descrizione)

Mentre per le serate estive la scelta è tra Il Cortile, spazio dedicato ai live coking, e Pescheria Da Vito all’interno del beach club Cala Masciola, dove i frutti di mare si scelgono dal bancone. Numerose sono anche le nuove strutture inaugurate recentemente: la Masseria Grottone è una di queste.

 

Con un restauro attento a mantenerne l’autenticità, è stata convertita in un esclusivo farm-resort con poche camere, a pochi minuti da Ostuni e vicini agli altri borghi dell’Alto Salento. La Spa offre diversi servizi wellness.

 

Un’altra nuova apertura di quest’anno nella Costa Merlata, è Sole in Me Resort, location ideale per vacanze in assoluta privacy in una struttura che dal punto di vista architettonico richiama lo sviluppo spontaneo dei trulli della Valle d’Itria. Con spa, massage room e bar-ristorante. Le camere sono di tre tipologie e c’è poi una suite indipendente dotata di ogni comfort.

 

Rimanendo a Ostuni si può fare una sosta al nuovo Dish Restaurant, un laboratorio del gusto dove la cucina nel quale lo chef Stefano Carrus si esibisce si trova in mezzo alla sala. L’esperienza culinaria è caratterizzata dalla stagionalità delle materie prime.

(descrizione)

Anche il Vinilia Wine resort dopo un recente restauro conservativo  è diventato un punto di riferimento per l’accoglienza e per un’autentica esperienza nella terra del Primitivo, a Manduria. È un maniero in stile neo-medioevale, datato ai primi del ‘900, diventato un wine resort grazie anche alla produzione di cinque etichette di vini biologici.

 

L’austerità del Castello è smorzata dalla familiarità naturale di tutti gli ambienti. Un melting-pot di arredi vintage e pop, pezzi di design, suppellettili risalenti agli ’50 e ’60. Anche il ristorante Casamatta, all’interno del maniero, è un’autentica esperienza gastronomica in una cornice suggestiva. La chef Due stelle Michelin toscana, Valeria Piccini, firma l’identità della cucina e del menù.

 

Una buona soluzione per chi viaggia per motivi di lavoro o parte alla scoperta delle meravigliose bellezze della Puglia, è l’Ibis Styles Brindisi. Una nuova struttura alberghiera moderna e funzionale, del gruppo Accor Hotels, con categoria tre stelle.

 

Strategicamente posizionata a pochi chilometri dall'Aeroporto del Salento, e all'incontaminata riserva naturale di Torre Guaceto. A pochi minuti da Taranto, un altro borgo trasformato in hotel di charme: il Relais Histò è inambienti originali del 1300. Ci si può rilassare nell’esclusiva area wellness, alternando una sauna nella Grotta del Fuoco in un antico trullo; ottimo anche il ristorante La Lanternaia, specialità della cucina pugliese in un antico frantoio. Su uno dei tratti di costa più bella, il Canne Bianche – Lifestyle & Hotel è un prezioso boutique hotel all’interno del Parco Naturale Regionale Dune Costiere, sofisticato ed ecosostenibile.

 

Tra Spa, eno-gastronomia, verde del giardino e mare cristallino è il luogo ideale dove rigenerarsi e rilassarsi. Spingendosi verso l’entroterra, la Tenuta Petrose, alle porte di Sava, è uno spazio fashion in stile mediterraneo arredato con gusto, tra servizi raffinati, massaggi, fughe al mare e serate etno-chic. Per alloggiare nel caratteristico borgo di Ginosa, l’Albergo Diffuso Il Casale propone quattro camere e un’atmosfera familiare, mentre l’Agriturismo Valle Rita è l’ideale per immergersi nel relax della campagna pugliese e esplorare le gravine.

 

Per chi ha voglia di spingersi nei dintorni per la cena, vale la pena provare La Cuccagna a Crispiano, nato come “macelleria con cucina” e oggi ottimo ristorante con protagonista la carne. Chi vuole alloggiare sul mare troverà invitante il complesso Nova Yardinia di Castellaneta che dal 2018 è diventato Ethra Reserve con una riprogettazione completa di servizi, sistemazioni ospiti e spazi: due Hotel 5 Stelle e un Villaggio 4 Stelle, il Gran Valentino Village, progettati da grandi architetti internazionali.

 

Gli hotel sono congiunti direttamente al mare dalla grande pineta della riserva biogenetica di Stornara, offrono spiagge ad uso esclusivo incastonate in una splendida costa deserta lunga 5 km e una straordinaria Thalasso SPA di 3500 mq. Se invece si preferisce la dinamica vita cittadina, l’Hotel Akropolis è nel cuore del centro storico di Taranto: all’interno di un antico palazzo patrizio, dispone di una bella terrazza panoramica che guarda i due mari.

 

Per mangiare dell’ottimo pesce in città c’è l’imbarazzo della scelta: si può andare al Gatto Rosso per piatti ricercati come i polpetti al Negramaro su purea di fave, o si può cenare presso il ristorante Al Faro, tipica cucina pugliese in chiave gourmet e con una vista romantica sul golfo, mentre chi ama il crudo non può perdere a Savelletri la storica Pescheria 2 Mari, che delizia sul porto con il suo pesce freschissimo.

 

Per alloggiare a Brindisi è ideale l’Grande Albergo Internazionale: affacciato sul porto, il suo palazzo Ottocentesco regala notti da veri reali nelle sue camere lussuose, che ospitarono Re e personaggi storici nel corso degli anni. Per la cena, da provare Acquapazza, conduzione familiare e piatti tipici con un look degno di ristoranti stellati, Penny e le presentazioni artistiche dei piatti preparati dal padrone di casa Mario Schina e Numero-Primo, la vinoteca di Tenute Rubino sul lungomare, dove passare serate piacevoli tra degustazioni e musica live.

 

Ostuni è un paese incantato, e la sua accoglienza non è da meno: La Sommità è un bellissimo relais a 5 stelle in una dimora storica nel cuore della città bianca. Ideale per rilassarsi grazie alla sua rinomata Spa, propone anche un’esperienza culinaria di livello con Cielo, ristorante una stella Michelin dove lo chef Andrea Cannalire propone viaggi sensoriali tra tradizione e sperimentazione, attraverso piatti che giocano con forme e colori.

 

Storica l’Osteria del Tempo Perso, un locale che è un vero monumento alle tradizioni del posto, che rivivono negli oggetti esposti sulle pareti. La stessa attenzione è dedicata alla cucina, fedele alle ricette originali: dalle orecchiette al filetto  allo sporcamuso di crema.

 

Tappe gastronomiche imperdibili anche a Carovigno: l’Art Cafè La Loggia propone una cucina ricercata nella suggestiva cornice dei palazzi nobiliari, mentre l’Osteria Già Sotto l’Arco offre piatti tradizionali e una cantina che vanta 500 etichette. E che dire di Ceglie, che raccoglie due dei più rinomati indirizzi pugliesi: Al Fornello da Ricci, con una meritata stella Michelin che premia i capolavori culinari di Antonella Ricci, e Cibus, in un antico convento nel centro storico gestito dalla famiglia Silibello.

 

Il piatto principe è la segnapenta, una pasta fatta in casa condita con mollica di pane fritto, ricotta e ragù, e nei locali adiacenti ha anche il bistrot Cibus-Enoteca, dove sorseggiare vino ascoltando jazz dal vivo. Immersione di cibo anche a Martina Franca, con due locali famosi per i sapori tradizionali: Gaonas, ambiente rustico-chic con menù degustazione a prezzo fisso e un ricco menu à la carte, e l’Osteria del Coco Pazzo, sapori genuini e location suggestiva tra i vicoli bianchi.

 

È piacevole visitare Oria, antica capitale dei Messapi: si può scegliere fra le camere e la spa dell’Hotel Residence Laurito, circondato da un bosco di pini e alberi di sughero, e l’Arco dell’Abate, raffinato b&b di charme tra i vicoli medievali.

 

I bed & breakfast sono ottime soluzioni per alloggiare a prezzi contenuti in location da favola: tra i migliori indirizzi Santo Stefano Luxury Room, con una piscina romantica che guarda i tetti di Brindisi e Gian Luis, suite eleganti nel cuore di Fasano.

 

Clicca qui per scoprire dove dormire e mangiare a Lecce.