/media/post/5sa5sfd/bevagna.jpg

Da Montefalco a Bevagna: il Sagrantino e il tartufo dell'Umbria

Un itinerario tra i borghi medievali e le colline dell'Umbria

Tra Montefalco e Bevagna, fino a raggiungere Spello, Bettona e Torgiano per assaporare il Sagrantino DOCG e il tartufo umbro. Non solo percorsi eno-gastronomici, ma anche dedicati all'arte, al medioevo dell'Umbria, ai musei e ai tanti splendidi borghi di questa regione.

Gli itinerari in Umbria: da Montefalco a Bevagna

Iniziamo il nostro itinerario tra le colline umbre, ricche di ulivi e vigneti che in autunno si tingono di rosso, e più precisamente a Montefalco. Questo antico borgo è famoso per un vitigno autoctono da cui si ricava uno dei migliori vini in Italia, il Sagrantino DOCG (da visitare la cantina della famiglia Botti - Colle del Saraceno, per gustare un ottimo passito).

A Montefalco oltre a assaporare questo splendido vino rosso, magari accanto ad una bruschetta al tartufo, tipica di queste zone, è possibile visitare anche uno dei musei più belli dell'Umbria, la Chiesa di San Francesco, in cui si possono ammirare gli affreschi di Benozzo Gozzoli e una Natività del Perugino.

Da Montefalco, proseguendo verso nord, incontriamo Bevagna, un borgo medievale che sembra portarci indietro nel tempo. Chiusa fra antiche mura, sulle rive del fiume Clitunno, a Bevagna consigliamo di visitare Piazza Silvestri, na delle più interessanti realizzazioni urbanistiche medievali.

Il Bed&Breakfast è un'ottima soluzione per passare una notte in Umbria: noi vi consigliamo il B&B San Marco, uno splendido casale tra le colline umbre a pochi chilometri da Montefalco e Bevagna.

Gli itinerari in Umbria: Spello, Bettona e Torgiano

A circa 15 chilometri da Bevagna, incontriamo Spello, dichiarata da Giulio Cesare, "Splendidissima Colonia Julia". Il modo migliore di visitare questa città è di passeggiare lungo la via principale che si inerpica lungo il centro storico posto ai piedi del monte Subasio.

Se volete prendere fiato lungo la salita, fermatevi nella chiesa di Santa Maria Maggiore, dove potrete ammirare degli splendidi affreschi del Pinturicchio. Oltre che riposare, vi consigliamo anche di fermarvi in uno dei tanti negozi lungo il corso, dove potrete assaporare i prodotti tipici dell'umbria, dai salumi al tartufo.

Proseguendo verso Perugia, lungo la Strada Provinciale 403, incontriamo gli ultimi due paesi del nostro itinerario: Bettona e Torgiano. Come già Montefalco, Bevagna e Spello, anche questi due paesi fanno parte dei borghi più belli d'Italia.

Bettona, oltre che per i dipinti del Perugino conservati nella Pinacoteca Comunale, è famosa per le sue mura. Questo borgo possiede infatti ancora una cinta muraria medievale completa, con tanto di giardini. Torgiano invece, oltre al suo centro storico, è rinomata soprattutto per i suoi vini DOC e per il Museo del Vino, che raccogle documentazioni storiche sulle tecniche di viticultura e vinificazione.

Le cantine consigliate

Colle del Saraceno - Montefalco (Azienda Agraria di Francesco Botti), produce Sagrantino secco DOCG, il ricercato Sagrantino passito DOCG, il Rosso Galdino IGT e il Grechetto bianco IGT. Ottima anche la produzione di olio estratto a freddo Lungarotti - Torgiano, produce rosso di Torgiano DOC, bianco di Torgiano DOC e un rosso riserva DOCG

Hotel, B&B e agriturismi consigliati

Molte sono le soluzioni che si possono scegliere per passare una notte in Umbria, sicuramente la migliore è il B&B o l'agriturismo. B&B San Marco (Montefalco), Agriturismo Il Corbezzolo (Bevagna - 0742/361933), L'Orto degli Angeli (Bevagna), Agriturismo Torre Burchio (Bettona - 075/9885017)

I ristoranti consigliati

Da provare i sapori e i piatti dell'Umbria, dal tartufo ai salumi, fino al cinghiale e alla lenticchie (da provare anche il gli itinerari tra Urbino e il Montefeltro alla scoperta del tartufo bianco delle Marche). Il Buongustaio (Giano dell'umbria - 0742/930033), Ristorante Redibis (Bevagna), Ristorante Il Molino (Spello - 0742/651305)